I locali della stazione trasformati nella “casa delle associazioni”

Una convenzione tra le RFI e l'amministrazione comunale infatti, ha permesso di assegnare le stanze prima inutilizzate alle diverse associazioni del paese

Besozzo Varie

I locali della stazione ferroviaria sono diventati la “casa della associazioni”. Una convenzione tra le RFI e l’amministrazione comunale infatti, ha permesso di assegnare le stanze prima inutilizzate alle diverse associazioni del paese, trasformando, di fatto, lo spazio in un centro di incontro per tanti cittadini.

Al momento, i locali ospitano, la Proloco di Besozzo, l’Anpi di Gavirate-Besozzo, l’associazione Italia Moldavia, Club 600, l’associazione compagnia Duse, gli Amici del Bardello, Namastè, la biblioteca Consonni e la Compagnia Teatrale di Bogno al primo piano. Inoltre, al piano terra, c’è la federazione italiana paralimpica Calcio Balilla e le Gev, in accordo con la Provincia e l’SOS dei Laghi. L’altro inoltre, è stato destinati a titolo gratuito per eventuali richieste di riunioni a movimenti e partiti politici che ne fanno richiesta.

di
Pubblicato il 04 febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore