Uno studente dell’Insubria vince il concorso dedicato alla tavola degli elementi

In occasione dei 150 anni della tavola periodica degli elementi di Mendeleev, l'Università di Firenze ha laciato il "Chemistry's got talent"

tavola periodica elementi chimica

Giovanni Fusi, studente dell’Università dell’Insubria, ha vinto il concorso “Chemistry’s got talent”, promosso dalla Conferenza Nazionale dei Corsi di laurea di Area Chimica e bandito dall’Università di Firenze per celebrare i 150 anni della tavola periodica degli elementi di Mendeleev.

Fusi, al secondo anno del dottorato di ricerca in Scienze chimiche e ambientali a Como, spiega di aver voluto rappresentare in modo alternativo e spiritoso alcune delle tappe fondamentali per la nascita del sistema periodico, immaginando un albergo che ospitasse alcune delle grandi menti che hanno contribuito alla realizzazione della tavola periodica.

In particolare, Fusi è impegnato nell’ambito della sintesi organica, sotto la supervisione del professor Umberto Piarulli, che precisa come la loro ricerca sia focalizzata sulla sintesi e lo studio di nuovi complessi di ferro, con la prospettiva di usarli come catalizzatori in reazioni stereoselettive.

L’Onu ha dichiarato il 2019 “Anno della tavola periodica degli elementi di Dmitrij Mendeleev” e l’Università dell’Insubria ha partecipato alle celebrazioni con incontri ed interventi divulgativi, con l’obiettivo di divulgare la conoscenza della chimica e dei suoi elementi, sottolineando il suo contributo al benessere dell’umanità.

Come sottolinea il bando di Chemistry’s got talent: «La chimica è al nostro fianco ogni giorno, senza di essa non sarebbe possibile nutrirsi, curarsi e prevenire le malattie, vestirsi, muoversi, divertirsi, comunicare e vivere in sicurezza».

di alessandra.toni@varesenews.it
Pubblicato il 05 febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore