Picchia la compagna con un frullatore: denunciato dalla Polizia

È accaduto sabato 4 aprile: l'uomo ha anche spintonato gli agenti intervenuti per fermare la violenza domestica. Dovrà rispondere di lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale

violenza donna

Ha malmenato la compagna usando (anche) un frullatore. Poi, ubriaco, ha cercato di respingere gli agenti di Polizia intervenuti, spintonando anche uno di essi nel tentativo di nascondere le proprie responsabilità, collezionando così una denuncia per i reati di lesioni personali aggravate dall’uso di strumento atto ad offendere e resistenza a pubblico ufficiale.

I fatti sono accaduti lo scorso sabato sera, 4 aprile, quando gli uomini del Commissariato di Gallarate hanno ricevuto una telefonata da parte di un cittadino che segnalava richieste di aiuto preoccupanti, provenienti da una abitazione vicina. La Squadra Volanti ha raggiunto il luogo indicato mentre all’interno dell’appartamento era ancora in corso la violenza ai danni di una donna da parte del compagno.

L’uomo in un primo momento si è rifiutato di aprire la porta chiedendo con tono nervoso agli agenti di andarsene. Quando infine i poliziotti sono entrati all’interno dell’abitazione, hanno trovato uno scenario che il comunicato definisce «inequivocabilmente riconducibile ad una violenza appena consumata». La donna era sul divano, cosciente ma con il volto ricoperto di sangue e in preda a una crisi di pianto; prima di poterla raggiungere, gli uomini del Commissariato sono stati costretti a immobilizzare il convivente che, appunto, ha provato a spintonarli per evitare il loro intervento.

La signora ha poi raccontato quanto accaduto permettendo anche di recuperare e sequestrare un pezzo di frullatore a immersione utilizzato per colpirla più volte: l’oggetto insanguinato era stato infatti nascosto all’interno di un cassetto dall’aggressore. La vittima della violenza è stata quindi accompagnata in ospedale dove ha trascorso la notte per le cure necessarie.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 aprile 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore