Fase 2, ritrovare la natura in sicurezza con il Parco Pineta

L'invito del presidente del Parco Pineta, Mario Clerici, a scoprire l'area verde: "Facciamo due passi senza una meta precisa. Lo spazio non manca, ma attenzione a distanziamento sociale e utilizzo delle mascherine"

Parco Pineta - Binago

Riscoprire la natura a due passi da casa è possibile, grazie all’area verde del Parco Pineta. A confermarlo è Mario Clerici, presidente dell’Ente che gestisce il parco: «Un tempo mite ed estremamente piacevole fa da sfondo a queste prime giornate di una “fase due” che finalmente entra nel vivo. La possibilità di uscire di casa e passeggiare nella natura, fare un bel giro in bicicletta o una corsa salutare, in questo drammatico periodo, diventa come mai un momento di rigenerazione».

Il sito del Parco Pineta

Al di là delle proposte del Parco, Clerici spiega inoltre che serve avere fiducia: «Serve guardare al futuro, immaginando un diverso stile di vita, e proprio nella natura, nella terra, nel sole, nel vento potremo trovare gli spunti per praticare un rilancio culturale che ponga il benessere delle persone al primo posto. Parole come successo e denaro devono passare in secondo piano. Le aree verdi sul fiume olona e sui pianalti ad est e ovest, i boschi e i campi Del parco pineta vi aspettano, un sistema di sentieri di decine e decine di chilometri tutti da scoprire».

Tutte le notizie sul Parco Pineta

Non mancano i richiami all’attenzione per vivere in sicurezza il Parco: «Attenzione però a garantire sempre il distanziamento sociale e l uso intelligente delle mascherine, lo spazio non manca. Un approccio delicato e senza fretta è il modo migliore per godere della natura senza correre il pericolo di dare il via a nuovi focolai di infezione. Facciamo due passi senza una meta precisa. Sembra così strano in un mondo dove obiettivi, badget, performance ed altri paroloni la fanno da padrone, ma non va bene, serve imparare il senso profondo del momento: “carpe diem” raccontava un film di successo. Quel “Cogli l’attimo” è proprio qui dietro casa in un sentiero sterrato da percorrere anche per pochi metri con prudenza senza perdersi mi raccomando ma godendo delle piccole grandi meraviglie che ci circondano».

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore