La Via Francisca del Lucomagno: tutte le informazioni utili per il cammino

L'antica Via entra in Italia sul lago di Lugano e si sviluppa tutta in Lombardia fino a Pavia. Otto tappe per 135 chilometri di cammino immersi nella natura, nell'arte e nella storia

La Via Francisca del Lucomagno parte da Costanza e, dopo aver attraversato la Svizzera, entra in Italia a Lavena Ponte Tresa per raggiungere in 135 km Pavia. Si sviluppa tutta in Lombardia in mezzo alla natura, a importanti corsi d’acqua, parchi, luoghi d’arte e di cultura. Sul tracciato sono presenti due beni Unesco (Sacro Monte di Varese e il Monastero di Torba).

Galleria fotografica

tappa 1 via Francisca 4 di 17

Il cammino è adatto a tutti e può essere percorso a piedi, in bicicletta e per gran parte è accessibile anche a soggetti a ridotta capacità di mobilità. Nel giugno del 2020 è stato percorso interamente da un gruppo di otto pellegrini (qui il diario di quei giorni) che oltre ad aver inaugurato l’ostello di Castiglione Olona, hanno preso per primi il Testimonium a Pavia dalle mani del priore dei Padri Agostiniani.

LE CREDENZIALI E LE INFORMAZIONI UTILI PRIMA DELLA PARTENZA

Le credenziali si trovano in diversi posti, tra cui alla partenza del cammino. Qui trovate tutte le informazioni. Lungo il percorso troverete i timbri. Esistono molti materiali informativi e li troverete tutti in fondo a questo articolo.

LA PARTENZA DELLA VIA FRANCISCA DEL LUCOMAGNO

Come per ogni cammino, ognuno può decidere da dove partire. Il nostro consiglio è di percorrere tutto il tracciato che parte da Lavena Ponte Tresa. Il primo passo è arrivare a Varese. Il mezzo più semplice è il treno e in città sono presenti due stazioni molto vicine tra loro. Per gli orari consultare il sito di Trenord. Per i pellegrini con le credenziali sono previsti sconti.

Da Varese a Lavena Ponte Tresa ci sono bus ogni ora che in 40 minuti raggiungono il punto di partenza. Il servizio è effettuato da Autolinee Varesine e qui trovate gli orari. Le corse partono a pochi metri di distanza dalle stazioni ferroviarie. Il costo del biglietto intero è di 3 euro. La fermata della corsa è a Ponte Tresa al bar Jhonny.

LE TAPPE DELLA VIA FRANCISCA DEL LUCOMAGNO

Ognuno può percorrere il cammino come meglio crede. Noi vi consigliamo la scansione prevista in otto tappe. In ognuna di queste sono presenti diverse accoglienze. Le trovate tutte qui. Ve ne indicheremo alcune direttamente nelle singole tappe perché sono quelle dove ha soggiornato il gruppo in cammino a giugno. Indichiamo anche i prezzi previsti (validi nel giugno 2020) con la convenzione dedicata ai pellegrini.

In ogni tappa ci sono punti di interesse. Alcuni di questi sono notevoli e il nostro consiglio è di non saltarli.

PRIMA TAPPA: LAVENA PONTE TRESA – GANNA

tappa 1 via Francisca

14,2 km con 363 mt di dislivello
La tappa è per gran parte su piste ciclabili e si incontrano diversi paesini. Fine tappa alla Badia di Ganna.
Per dormire:
Albergo Tre risotti (chiedere di Sergio), a meno di 1 km dalla Badia, tel. 0332-719720. 20 posti letto con possibile pacchetto notte, cena pellegrina e colazione a 40 euro. Sono comprese lenzuola e asciugamani.
In alternativa dalle suore del Romitaggio di Santa Maria bambina a Ghirla (3 km prima di Ganna) con 8 posti letto a 20 euro a notte con colazione.

Il diario della tappa – Tutte le accoglienze.

 

SECONDA TAPPA: GANNA – SACRO MONTE DI VARESE

via francisca del lucomagno ganna campo dei fiori

13,5 km con 552 mt di dislivello
La tappa è tutta immersa nel parco del Campo dei fiori e si sviluppa per gran parte su sentieri.
Per dormire:
Hotel Sacro Monte (chiedere di Mario),  tel. 0332-229655. 19 posti letto con possibile pacchetto notte, cena pellegrina e colazione a 40 euro. Sono comprese lenzuola e asciugamani.

Punti di interesse: Le cappelle della salita a Santa Maria del monte, Museo Pogliaghi e Cripta

Il diario della tappa – Tutte le accoglienze.

 

TERZA TAPPA: SACRO MONTE DI VARESE – CASTIGLIONE OLONA

Terza tappa della Via Francisca da Sacro Monte a Castiglione Olona

21 km con 223 mt di dislivello
La tappa attraversa la città di Varese, Gazzada Schianno e Morazzone per entrare nel comune di Castiglione Olona nella piana di Caronno Corbellaro. Da qui proponiamo una variante per arrivare direttamente a Gornate Superiore (1 km esatto) dove si trova l’ostello.
Per dormire:
Ostello pellegrino di Castiglione Olona (chiedere di Mario),  tel. 338-6690735. 14 posti letto con contributo volontario a partire  da 10 euro. Sono comprese lenzuola. Si può cenare nella vicina trattoria del Piccolo Stelvio al prezzo convenzionato con menù pellegrino a 10 euro (chiuso il lunedì, ma per gruppi può aprire).

Punti di interesse: Giardini Estensi Varese, a Castiglione Olona: Palazzo Branda e Collegiata.

Il diario della tappa – Tutte le accoglienze.

 

QUARTA TAPPA: CASTIGLIONE OLONA – BUSTO ARSIZIO

Quarta tappa: da Castiglione Olona a Busto Arsizio

24,5 km con 44 mt di dislivello
La tappa si sviluppa quasi interamente nella Valle Olona dove si trova una pista ciclabile immersa nel verde. Arrivati al termine del percorso ciclabile ci sono tre km per Castellanza e da qui 2,5 km fuori dal tracciato per arrivare all’accoglienza pellegrina.
Per dormire:
Centro giovanile Stoà (chiedere di Roberta),  tel. 3403369612 . 15 posti letto con contributo volontario a partire  da 10 euro. Sono comprese lenzuola. Si può cenare nelle vicinanze, ma l’ostello dispone di una cucina attrezzata.

Punti di interesse: Monastero di Torba.

Il diario della tappa – Tutte le accoglienze.

 

QUINTA TAPPA: BUSTO ARSIZIO – CASTELLETTO DI CUGGIONO

Quinta tappa Via Francisca da Busto Arsizio a Castelletto di Cuggiono

20 km con 0 mt di dislivello
La tappa richiede una variazione di 2,5 km per tornare sul tracciato a metà del parco dell’Altomilanese. Un tratto di alcuni chilometri nella natura e poi da Buscate è tutto asfalto fino a Castelletto.
Per dormire:
La scala di Giacobbe (chiedere di Franco),  tel. 3403369612 . 22 posti letto con contributo di 22 euro che comprende notte e colazione. Si può cenare nelle vicinanze, ma l’ostello dispone di una cucina attrezzata.

Punti di interesse: Villa Annoni a Cuggiono.

Il diario della tappa – Tutte le accoglienze.

 

SESTA TAPPA:  CASTELLETTO DI CUGGIONO – MORIMONDO

Tappa 6 Via Francisca

21,5 km con 0 mt di dislivello
La tappa si sviluppa tutta sul naviglio grande e sul primo tratto di quello di Bereguardo. Si incontrano numerosi paesi in cui si possono trovare bar e negozi. In ordine Bernate Ticino, Boffalora sopra Ticino, Robecco sul naviglio, Cassinetta di Lugagnana e Abbiategrasso. Il termine della tappa è a Caselle, due km prima di Morimondo.
Per dormire:
Trattoria Caselle (chiedere di Nadia),  tel. 02 940 7335 . 10 posti letto con possibile pacchetto notte, cena pellegrina e colazione a 35 euro. Sono comprese lenzuola e asciugamani.

Punti di interesse: Palazzo Archinto a Robecco.

Il diario della tappa – Tutte le accoglienze.

 

SETTIMA TAPPA:  MORIMONDO – BEREGUARDO

Caricamento temporaneo per contributo 1592574862s1ovdue778nbhyvr

16 km con 0 mt di dislivello
La tappa si sviluppa tutta sul naviglio di Bereguardo. Da Caselle si rientra sull’alzaia per fare poi una variazione di un chilometro per Morimondo, autentico capolavoro lungo la via. Da qui a Bereguardo non si incontra niente. Nessun possibile punto ristoro o fontanelle.
Per dormire:
Trattoria La pesa,  tel. 02 940 7335 . 10 posti letto con possibile pacchetto notte, cena pellegrina e colazione a 35 euro. Sono comprese lenzuola e asciugamani.

Il diario della tappa – Tutte le accoglienze.

 

OTTAVA TAPPA:  BEREGUARDO – PAVIA

Ottava tappa della Via Francisca da Bereguardo e Pavia

16 km con 0 mt di dislivello
La tappa si sviluppa in mezzo alle campagne pavesi. Si incontrano Sanvarese e Torre d’Isola dove si trovano diversi bar e negozi. Gli ultimi tre km sono di fianco al Ticino e si raggiunge direttamente il ponte coperto. Da lì ancora 1,5 km per arrivare alla basilica di San Pietro in ciel d’oro che è il punto terminale del cammino e dove si prende il testimonium.

Punti di interesse: il centro della città, il duomo, la basilica di San Pietro in ciel d’oro.

Il diario della tappa

I TIMBRI E IL TESTIMONIUM

Lungo il tracciato si trovano numerosi posti che dispongono del timbro ufficiale della Via Francisca. Inoltre al termine del cammino si può ottenere il testimonium dal priore dei Padri Agostiniani direttamente nella sacrestia a pochi metri dalla tomba di Sant’Agostino, uno dei padri della chiesa Cattolica.

I PREZZI DEL CAMMINO DELLA VIA FRANCISCA DEL LUCOMAGNO

I prezzi variano a seconda delle scelte che ogni viandante sceglierà di fare. La nostra proposta prevede un mix di accoglienze nello stile del pellegrino. Per due cene (Busto Arsizio e Casteletto di Cuggiono) è possibile anche cucinare negli ostelli. Esclusi i pranzi, che normalmente si consumano al sacco, il prezzo indicativo è di poco superiore ai 200 euro. A questi vanno aggiunti gli ingressi nei musei e i viaggi.

I MATERIALI INFORMATIVI DELLA VIA FRANCISCA DEL LUCOMAGNO

La Via Francisca del Lucomagno ha tutti gli strumenti informativi utili per chi intende conoscerla e percorrerla.

La guida è edita da Terre di mezzo e gli autori sono Alberto Conte e Marco Giovannelli.

La app è disponibile per le piattaforme IOS e Android.

Oltre a queste potete consultare il sito internet, la pagina Facebook, il profilo Instagram e quello YouTube per i video.

di marco@varesenews.it
Pubblicato il 21 giugno 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

tappa 1 via Francisca 4 di 17

Galleria fotografica

Seconda tappa della Via Francisca da Ganna a Sacro Monte 4 di 19

Galleria fotografica

Terza tappa della Via Francisca da Sacro Monte a Castiglione Olona 4 di 17

Galleria fotografica

Quarta tappa: da Castiglione Olona a Busto Arsizio 4 di 18

Galleria fotografica

Quinta tappa Via Francisca da Busto Arsizio a Castelletto di Cuggiono 4 di 10

Galleria fotografica

Tappa 6 Via Francisca 4 di 14

Galleria fotografica

Settima tappa Via Francisca da Morimondo a Bereguardo 4 di 12

Galleria fotografica

Ottava tappa della Via Francisca da Bereguardo e Pavia 4 di 25

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore