“Come cambiare la sanità lombarda”: incontro on line del Partito Democratico

Venerdì 3 luglio, con inizio alle 17.30, si svolgerà “Lombardia: un’altra sanità per vivere sicuri”. Tra i partecipanti Nicola Zingaretti

medici asst valle olona

Oggi, venerdì 3 luglio, con inizio alle 17.30, si svolgerà “Lombardia: un’altra sanità per vivere sicuri” , incontro on line organizzato dal Partito Democratico Lombardo.

Tema dell’evento: come cambiare la sanità lombarda, che ha mostrato tutti i suoi limiti durante l’emergenza Coronavirus.

«In agosto scadrà la sperimentazione della riforma voluta da Maroni nel 2015 e portata avanti da Fontana – spiega il consigliere Del Samuele Astuti –  è il momento di voltare pagina e per farlo urge lavorare ad un nuovo sistema che riesca ad equilibrare l’apporto ospedaliero con quello della medicina di territorio, vero assente in questo periodo. Denunciare le lacune del sistema sanitario non è sufficiente, dobbiamo immaginare come questo sistema possa e debba cambiare nell’interesse delle persone».

L’evento è diviso in due parti:

• La prima, dalle 17.30 alle 19.00 con la partecipazione di Nicola Zingaretti. Questa parte potrà essere seguita in diretta Facebook sulle pagine del Gruppo PD Lombardia e del PD Lombardia;

• La seconda, dalle 19.15, vedrà all’opera quattro tavoli di lavoro gestiti da consiglieri regionali e parlamentari, a cui si può partecipare scrivendo a segreteria@pdlombardia.it.

Samuele Astuti coordinerà il tavolo “Come prevenire, come curare” che vedrà la partecipazione, tra gli altri, del Professor Massimo Galli dell’Università Statale di Milano; Pierfrancesco Majorino, Europarlamentare PD; Simona Malpezzi, Senatrice PD e Sottosegretaria di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri; e Roberto Rampi, Senatore PD.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore