Guida di Aime per ottenere l’Ecobonus110%: l’opportunità per ricostruire le nostre città

L’associazione imprenditori europei ha istituito una cabina di regia per sostenere cittadini privati, amministratori di condomini e imprese edili che volessero ottenere le agevolazioni previste dal Decreto Rilancio

EcoBonus

«Durante il lockdown sono emerse tutte le criticità delle nostre città. E la responsabilità va attribuita anche alla mia categoria che ha costruito negli ultimi 30 anni in modo inadeguato». L’architetto Raffaele Nurra vede come un’occasione per ripensare completamente spazi e abitazioni della città di Varese i bonus in arrivo sia per innovare dal punto di vista energetico sia per garantire la tenuta sismica il patrimonio immobiliare.

L’opportunità arriva dall’ecobonus 110% previsto dal Decreto Rilancio , una misura pensata per rilanciare il comparto edilizio ma anche per sfruttare l’occasione per investire decisamente sul “green” « parola con cui molti si riempiono la bocca ma con scarse ricadute pratiche» ha commentato Gianni Lucchina segretario generale di AIME Varese.

Per rendere reale l’opportunità e virare decisamente verso la costruzione di città vivibili e rispettose dell’ambiente, Aime, l’associazione imprenditori europei, ha creato una cabina di regia così da coordinare interventi agevolando cittadini e imprese interessati a investire sul green. Diversi i vantaggi, sia diretti che indiretti previsti dal Decreto per gli utenti: la riduzione dei costi per riscaldamento e condizionamento, la riduzione dei danni in caso di eventi sismici, l’aumento di valore degli immobili e, soprattutto, la convenienza economica nella realizzazione degli interventi grazie alla detrazione fiscale che arriva sino al 110% delle spese sostenute.

La detrazione interessa le spese effettuate nel periodo 1° luglio 2020 – 31 dicembre 2021 ed è ripartita in cinque quote annuali, con la possibilità/opportunita’ di cedere ad altri soggetti il credito corrispondente alla detrazione.
Uno di tali soggetti può essere anche il fornitore delle opere, il quale potrà scontare al committente direttamente in fattura l’ammontare del credito d’imposta e a sua volta recuperare lasomma sotto forma di credito di imposta, o anche effettuarne una successiva cessione ad altri soggetti.

Il meccanismo, semplice da raccontare, richiede comunque attenzione, capacità e coordinazione. Ed è proprio sulla regia degli interventi che Aime si mette a disposizione: « Per usufruire delle misure adottate dal Governo è necessario rivolgersi a professionisti preparati sul tema e ad imprese serie e capaci, ma altrettanto informati e consapevoli dovranno essere i privati cittadini e gli amministratori di condominio che vorranno effettuare i lavori di ristrutturazione – spiega il presidente di Aime Bertini – Per favorire l’utilizzo di questo nuovo strumento serve cioe’ una corretta informazione, una specifica competenza e servizi efficienti. Ecco perché AIME ha organizzato e mette a disposizione un innovativo servizio sia informativo che operativo chiamato AIME 110% per sfruttare le opportunità e le peculiarità dell’Ecobonus. AIME 110% e’ nato per garantire un servizio chiavi in mano, dalla valutazione tecnica alla formulazione dei preventivi, dalle pratiche edilizie alla realizzazione delle opere, dalla certificazioni alla gestione del credito d’imposta».

Uno staff qualificato informa e forma i cittadini, gli imprenditori e gli amministratori di condominio su come poter aderire all’iniziativa governativa: « Lo staff vede coinvolti professionisti di vari settori: Architetti, Ingegneri, Impiantisti, Certificatori, Avvocati, Commercialisti, Assicuratori, Operatori del Credito e che annovera decine di imprese pronte a rispondere a tutte le richieste di intervento – spiega l’architetto Raffaele Nurra tra i promotori di questa iniziativa – A maggior tutela dei committenti tutte le imprese coinvolte nei lavori vengono valutate e certificate da Va-BenePASS, il servizio realizzato da VABENE srl promosso da AIME e sottoscritto da AIAC (Associazione Italiana Amministratori Condomini) che verifica e certifica la conformità richiesta per legge alle Imprese alle quali vengono commissionati i lavori da effettuare all’interno di edifici sia
privati che pubblici».

La Cabina di Regia di AIME 110% che avrà il compito di coordinare lo staff ed il rapporto con gli utenti, sarà presieduta dal Segretario di Aime Gianni Lucchina e il coordinamento tecnico sarà curato dall’Architetto Raffaele Nurra.
La Segreteria di AIME (e-mail: aime110percento@aimeitalia.it – tel: 0332 1575230 ) avrà il compito in prima istanza di raccogliere le domande, rispondere alle richieste di prime informazioni e trasmettere il contatto ai professionisti seguendo una precisa scaletta che accompagnerà passo passo il committente nella attuazione dei lavori.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 21 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.