Mille euro in più nella busta paga di luglio per i dipendenti della Multimedica

Il gruppo lombardo recepisce la preintesa del nuovo contratto sulla sanità privata e anticipa ai dipendenti la quota una tantum riparatoria

coronavirus

Mentre Cgil, Cisl e Uil proclamano lo sciopero nazionale per la mancata ratifica del nuovo contratto per i professionisti che operano nel comparto della sanità privata, il gruppo MultiMedica recepisce gli accordi della preintesa Aiop, Aris e Fdg e anticipa in un’unica tranche la quota “una tantum” riparatoria che il rinnovo contrattuale avrebbe previsto. Nella busta paga del mese di luglio i dipendenti del Gruppo sanitario privato lombardo troveranno 1.000 euro in più.

«La direzione generale del gruppo MultiMedica ha ritenuto, quale condizione di miglior favore, di anticipare l‘una tantum’ in un’unica soluzione, da erogare con la mensilità di luglio» dice Cesare Calcinati, direttore risorse umane del gruppo.

«È il nostro modo di dire grazie per l’impegno profuso da infermieri, tecnici, ostetriche, ausiliari e amministrativi durante l’emergenza Covid-19. La professionalità e la dedizione che i nostri dipendenti hanno dimostrato in questi mesi drammatici meritava un giusto riconoscimento».

Un impegno testimoniato anche dai numeri: nel periodo più critico della pandemia, il gruppo ha gestito oltre 5.000 accessi al pronto soccorso dell’istituti di ricovero e cura a carattere scientifico di Sesto San Giovanni e dell’Ospedale San Giuseppe di Milano, ha assistito un totale di 640 pazienti ricoverati e ha dedicato all’emergenza coronavirus 220 posti letto, 166 medici, 248 infermieri.

«Il capitale umano rappresenta da sempre il nostro asset più importante – conclude Calcinati – e su questo confermiamo la volontà di continuare a investire anche in futuro e di riconoscere le professionalità che hanno dato un contributo fondamentale alla crescita del gruppo».

Il tempo degli eroi è già passato, la sanità privata non rinnova il contratto collettivo

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore