Stevanovic dice “sì”: la centrale “mundial” alla Uyba

Svolta nella trattativa per l'ultima centrale: Busto Arsizio ingaggia la 28enne serba. Contratto per mezza stagione, ma con possibilità di estendere per tutto l'anno

jovana stevanovic pallavolo

Il colpo che sembrava sfumato, invece è arrivato: la Uyba Volley ha annunciato l’ingaggio di Jovana Stevanovic, serba di 28 anni, che non è solo un rinforzo nel reparto centrali ma una aggiunta di altissimo valore a disposizione di coach Fenoglio.

La neo-farfalla porterà a Busto Arsizio – tra le altre cose – un oro mondiale, un argento olimpico (con la nazionale), uno scudetto e una Champions conquistati con Casalmaggiore, formazione di cui è stata una delle stelle per un lungo periodo. Non a caso, la società biancorossa ha dato l’annuncio del suo arrivo in maniera pirotecnica, allo scoccare della mezzanotte, quando una sorta di “giostra numerica” sui social si è fermata sulla maglia numero 15 che verrà indossata dalla giocatrice slava.

La trattativa per portare Stevanovic alla Unet è stata complicata, tant’è vero che pochi giorni le possibilità sembravano svanite con la Uyba che si stava “cautelando”, portando avanti una alternativa con Garzaro come vi avevamo raccontato. Invece, alla fine, si è trovata la quadra seppure con una modalità particolare: Stevanovic ha un contratto sino al termine del girone di andata. La società del presidente Pirola a quel punto avrà la possibilità di prolungare l’accordo sino al termine della stagione, se la centrale serba sarà d’accordo. Un equilibrio difficile da trovare, anche a livello economico (era quello lo scoglio principale), che per il momento accontenta entrambe le parti: la speranza è che il matrimonio duri per tutto l’anno.

 

A Busto Arsizio, c’è da dire, Stevanovic ritroverà numerose atlete che hanno già condiviso con lei lo spogliatoio: nel corso dei suoi anni alla Pomì ha infatti giocato insieme a Olivotto, Piccinini e Gennari mentre nella scorsa stagione – quando vestiva la maglia di Scandicci – è stata compagna di squadra di Alexa Gray. A proposito della sua esperienza in Toscana, la neo-farfalla ha chiuso con 190 punti a segno, 5a miglior realizzatrice tra le centrali – davanti a Washington – e terzo miglior muro al pari di Olivotto.

Con l’arrivo di Stevanovic, coach Fenoglio disporrà quindi di un trio di centrali di altissimo valore, visto che la stessa Olivotto e la giovane – ma già rodata – cubana Herrera Blanco non sono certo delle seconde scelte. Un innesto che innalza la qualità di una formazione già sicuramente molto interessante che andrà vagliata sul campo ma che si propone come una candidata ai piani alti della classifica.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore