Quantcast

“Bene l’ambulatori di continuità assistenziale. Ora la cittadella della salute”

Il candidato sindaco Lorenzo Radice commenta così la riapertura dell'ambulatorio del servizio ex gradia medica nel vecchio ospedale di Legnano

guardia medica ex ospedale legnano

«Adesso la Regione mantenga la promessa sulla Cittadella della Salute». Dopo la notizia della riapertura dell’ambulatorio di continuità assistenziale, il candidato sindaco Lorenzo Radice rilancia: « Prendo atto del compiacimento dell’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera per l’impegno mantenuto sulla guardia medica. Anch’io sono soddisfatto, perché la nostra città ha riottenuto il servizio di continuità assistenziale nel luogo più auspicabile, il vecchio ospedale.

Gli impegni adesso devono essere mantenuti tutti, e non soltanto quando una levata di scudi generale costringe a farlo. Mi riferisco al completamento del progetto della cittadella della Salute. Qualche settimana fa, grazie al lavoro del gruppo dei Civici Lombardi, la giunta regionale ha recepito, in fase di assestamento di bilancio, l’impegno a terminare questo progetto dando priorità alla ristrutturazione dell’edificio ex materno infantile per realizzarvi servizi di cura extra ospedaliera. Spero che questa volta alle dichiarazioni del centro destra seguano i fatti perché da 10 lunghi anni, in cui il governo della Lombardia è sempre stato nelle mani dello stesso centro destra, la nostra città aspetta la riqualificazione e il reimpiego delle strutture del vecchio ospedale.
Un ultimo auspicio legato al ritorno della guardia medica a Legnano e alla strana strategia di comunicazione seguita dall’assessore Gallera: spero che questa volta i medici e i pediatri di base siano stati puntualmente informati. Non sia mai che qualcuno sia lasciato a pensare che la sede della guardia medica sia ancora a Parabiago».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore