Quantcast

Pitone scappa a Travedona Monate: “Aiutateci a ritrovarlo”

La proprietaria del rettile ha chiesto aiuto agli altri abitanti del paese per ritrovarlo. "Anche se vederlo potrebbe provocare spavento non è pericoloso"

pitone travedona monate

Tutto il paese di Travedona Monate è alla ricerca di Moito, il serpente fuggito di casa ieri martedì 11 agosto. Ad avvisare della scomparsa del rettile è stata la proprietaria con un appello su Facebbok diretto a chiunque lo avesse visto e potesse dare una mano a ritrovarlo.

Come afferma la proprietaria, il fuggiasco è un pitone reale di cinque anni. Martedì mattina, non appena i proprietari si sono accorti che il serpente si era allontanato hanno subito chiesto aiuto ai loro vicini attraverso un posto pubblicato sul gruppo Facebook del paese.

«So che il nostro pitone – spiega la proprietaria – potrebbe provocare repulsione o spavento, ma è completamente innocuo, e soprattutto indifeso. Non è pericoloso, non morde, non stritola e non aggredisce nessuno. Se qualcuno dovesse vederlo vi preghiamo di contattarci immediatamente o di segnalarlo alle autorità».

Le ricerche per riportare a casa Moito sono ancora in corso. In base ad alcuni avvistamenti sembra che il serpente possa trovarsi ancora in zona Monate, ma per al momento non è ancora stato ritrovato.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da bonaffinimomi

    l’animale e innocuo finche non ha fame .
    non capisco lo scopo di avere questo tipo di animali. Auguro a questi signori
    non succeda nulla .E comunque e grazie a questi beceri che hanno il bisogno di osteggiarsi esibendo povere bestie la cui unica colpa sta nella loro particolarita e per colpa seguendo istintivamente la liberta naturale o perche vengono abbandonati, abbiamo un invasione di specie non autoctone che invadono prepotentemente il nostro ambiente. Se fosse per me gli darei almeno 10000 euro di multa e forse non sarebbe sufficiente……..

Segnala Errore