Quantcast

Uyba, la palla scotta già: a Vicenza è in palio la Supercoppa

A Vicenza, in piazza dei Signori, si giocano le Final Four: sabato alle 21 Busto sfida una Novara ricchissima di ex. Dall'altra parte del tabellone c'è Conegliano-Scandicci. Leonardi: «Dovremo essere più sciolte e pronte ad aggredire»

jordyn poulter pallavolo uyba

Siamo ai primi di settembre, dopo alcuni mesi senza sport, ma le partite sono già cruciali perché in palio c’è un trofeo ufficiale quale è la Supercoppa Italiana. Sabato 5 settembre alle ore 21 la Unet E-Work Busto Arsizio disputa la semifinale per poi provare a giocarsi il titolo nella giornata successiva, anche se di fronte alle Farfalle ci sarà un’Igor Gorgonzola Novara che non intende lasciare per strada la possibilità di volare in finale. (foto G. Alemani / Volleybusto)

Il derby del Ticino si giocherà questa volta lontano dalle due città, in una cornice notevole: piazza dei Signori a Vicenza, allestita per disputare una Final Four che vede Conegliano e Scandicci fronteggiarsi nell’altra semifinale. E a mettere altro sale sul confronto tra Busto e Novara c’è la nuova “rosa” della Igor, una fotocopia dell’Uyba della passata stagione con Stefano Lavarini in panchina, Washington, Bonifacio ed Herbots in campo.

La Unet sarà ancora senza Alexa Gray e quindi scenderà in campo con lo stesso sestetto iniziale schierato contro Chieri, con Escamilla nel ruolo di schiacciatrice titolare insieme a Gennari e con l’accoppiata Olivotto-Stevanovic nel ruolo di centrali a inizio gara. La diagonale è formata ovviamente da Poulter e Mingardi con Leonardi in maglia gialla pronta a ogni genere di difesa sugli attacchi piemontesi.
La gara si svolgerà a porte chiuse per vie delle normative di contrasto al coronavirus; l’appuntamento per tutti i tifosi è quindi su RaiSport che trasmetterà alle 18 la prima semifinale Conegliano-Scandicci e alle 21 Busto Novara.

La società biancorossa ha affidato a Giulia Leonardi la presentazione della partita: «Veniamo dalla gara con Chieri in cui eravamo un po’ tese per l’esordio e non abbiamo potuto esprimere il nostro miglior gioco, anche perché non avevamo disputato amichevoli estive. Sono soddisfatta dello spirito che ha mostrato il gruppo e di come ha saputo reagire alle difficoltà. Ora andiamo a Vicenza e sarà particolare giocare all’aperto: ci troviamo di fronte Novara e tanto del nostro passato. All’inizio sarà emotivamente strano vedere dall’altra parte della rete Herbots, Washington, Bonifacio e Lavarini e credo che anche per loro valga la stessa cosa. La Igor è una squadra costruita benissimo e sinceramente credo che sulla carta sia più forte di come siamo noi attualmente; dovremo affrontarla più sciolte rispetto al match con Chieri, cercando di aggredirla da subito, anche mentalmente».

 

LE FORMAZIONI

Busto Arsizio: 1 Poulter, 3 Olivotto, 6 Gennari, 7 Bonelli, 9 Leonardi (L), 11 Mingardi, 12 Piccinini, 13 Cucco, 15 Stevanovic, 17 Escamilla, 18 Bulovic, 23 Herrera Blanco. All. Fenoglio.
Novara: 3 Populini, 4 Herbots, 5 Napodano, 6 Zanette, 7 Battistoni, 9 Bosetti, 10 Chirichella, 11 Sansonna, 12 Hancock, 13 Bonifacio, 15 Washington, 17 Smarzek, 19 Daalderop. All. Lavarini.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 04 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore