Al via i tamponi molecolari alla base Nato di Solbiate Olona con 4 postazioni e 800 test al giorno

Si tratta del frutto della collaborazione tra Ats Insubria e le unità dell’Esercito italiano inquadrate nel NRDC in Italia che opererà "previa prenotazione"

tamponi caserma ugo mara solbiate olona

È entrato in funzione il nuovo Drive Through alla caserma Ugo Mara di Solbiate Olona per l’effettuazione di tamponi molecolari per la rilevazione del Coronavirus SarsCoV2. La struttura, realizzata nel parcheggio della sede militare (Comando di reazione rapida della Nato), è costituita da 4 postazioni che prevedono una posizione amministrativa per la raccolta dei dati anagrafici e una postazione sanitaria (con medici e infermieri) per l’esecuzione del test. 

Galleria fotografica

Il nuovo Drive Through alla caserma Ugo Mara di Solbiate Olona 4 di 27

Si tratta del frutto della collaborazione tra Ats Insubria e le unità dell’Esercito italiano inquadrate nel NRDC in Italia che opererà «previa prenotazione presso la Ats Insubria (sede Varese), dal lunedì al sabato dalle 9 alle 14 permettendo l’effettuazione di circa 800 tamponi molecolari al giorno e un alleggerimento degli altri punti di controllo presenti sul territorio» ha spiegato Gianluca Greco, addetto stampa dell’esercito.

La procedura

Il servizio risulta essere molto veloce grazie al serpentone creato dall’Esercito che permette un flusso regolare: una volta arrivati alla postazione l’attività degli addetti consiste nel prendere i dati dell’utente, verificare la sua prenotazione ed effettuare il tampone molecolare. L’esito arriverà solo in un secondo momento. 

Anche tanti bambini insieme alla famiglia in fila per il tampone. Si è presentata solamente una situazione di disagio, si tratta di una bimba in difficoltà durante il test; in una situazione delicata come quella che stiamo vivendo e di fronte ad un qualcosa di estraneo per i più piccoli gioca sicuramente la paura per cui è necessaria più che mai la sensibilità degli addetti sanitari. 

L’intesa con Ats Insubria

In rappresentanza di Ats Insubria erano presenti il direttore sanitario Giuseppe Catanoso e il responsabile emergenza Covid Marco Magrini. Hanno raggiunto la struttura per un sopralluogo anche il sindaco e presidente della provincia di Varese Emanuele Antonelli, il sindaco di Solbiate Olona Roberto Saporiti, il senatore Alessandro Alfieri (PD) e il sindaco di Castellanza Mirella Cerini. 

«Un ringraziamento di cuore alle forze armate per tutto quello che stanno facendo» è il plauso arrivato dal sindaco Roberto Saporiti, «orgoglioso dell’attività messa a punto a Solbiate a sostegno della ricerca della cittadinanza della provincia».

«Voglio sottolineare positivamente l’azione svolta per questo Drive Through – ha esordito il senatore Alfieri -. Lavoreremo anche nei prossimi giorni dal governo attraverso il Ministero della difesa per dare un aiuto perché oltre ai tamponi è importante un lavoro di triage che permette di non sovraccaricare i pronto soccorso e le strutture sanitarie; di ricoverare coloro che ne hanno bisogno senza farli aspettare al pronto soccorso e di offrire assistenza a casa laddove sia necessaria». E ha continuato: «Tra Stato e Regione l’obiettivo è quello di arrivare fino al 3 dicembre per ottenere dalle misure restrittive un effetto deciso sulla curva dei contagi, quindi non solo rallentare la crescita, ma farla declinare totalmente. Da lì in poi giocheremo sulla tutela della salute e sul sistema economico in base a come l’intero sistema reagisce». 

Le 4 casette, hub per l’effettuazione dei tamponi, sono state donate da Leroy Merlin Solbiate Arno di cui in rappresentanza sono stati presenti questa mattina il direttore Michele Chiesa e Laura Rotaris responsabile del servizio ordini. 

di francescacisotto511@gmail.com
Pubblicato il 21 Novembre 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Il nuovo Drive Through alla caserma Ugo Mara di Solbiate Olona 4 di 27

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore