Ex Aermacchi, Lovato: “Recuperare quell’area porterà valore anche per il turismo”

L'assessore: «Una città più bella e vivibile è migliore per i cittadini ma anche per i visitatori»

L'area dell'ex Aermacchi di Varese

«Se rendiamo più bella e accogliente la nostra casa, quando avremo ospiti, anche loro staranno meglio». Usa una metafora semplice ma efficace l’assessore al turismo del comune di Varese, Fabrizio Lovato, per individuare i possibili ritorni che un piano di rigenerazione urbana come quello delineato per l’ex area Aermacchi potrebbe avere sul turismo e sull’indotto di un settore sempre più strategico per la città. 

«Le aspettative sono molte – spiega l’assessore – e dovremo aspettare il progetto vero e proprio ma innanzi tutto bisogna ricordare che partiamo da un’area immensa alle porte del centro della città, oggi totalmente abbandonata. Il valore dell’opera parte dunque da qui: dalla scelta di impegnarsi per investire e restituire a Varese una vasta zona oggi completamente inaccessibile e certamente non qualificata. Così com’è ora, non è certo un bel biglietto da visita per chi arriva in città».

Secondo i piani degli investitori, il progetto dovrebbe prevedere, tra gli altri interventi, la realizzazione di un centro sportivo di alto livello e la creazione di nuove aree verdi: «Non solo, l’idea di riportare alla luce il tratto del Vellone, oggi interrato, credo sia molto interessante – aggiunge Lovato -. Il verde e l’acqua sono due elementi che portano benessere e bellezza e si ricollegato al nostro territorio. Per i cittadini naturalmente e di conseguenza anche per chi viene da fuori. Tornando al turismo, un effetto interessante credo possa essere inoltre quello legato allo sport. Già oggi il turismo sportivo è per Varese una componente importante, mi aspetto che le potenzialità in questo campo vengano potenziate. Da parte sua l’amministrazione cercherà di attivarsi per portare le squadre in città ad allenarsi, non solo durante la bella stagione».

AREA EX AERMACCHI – Tutti gli articoli di VareseNews

Maria Carla Cebrelli
mariacarla.cebrelli@varesenews.it

Mi piace andare alla ricerca di piccole storie, cercare la bellezza dietro casa, scoprire idee slow in un mondo fast. E naturalmente condividerlo. Se credi che sia un valore, sostienici.

Pubblicato il 25 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.