La Caronnese va di “traversa” al Varese: biancorossi ancora battuti

Una rete di Banfi decide la sfida di Masnago (0-1): la squadra di Sassarini continua a non segnare e a non fare punti. Le due traverse colpite non bastano

Sbatte su due traverse la speranza del Varese di muovere la classifica e l’incredibile quota zero nella casella delle reti segnate. Nel match di Masnago con la Caronnese, la squadra di Sassarini perde invece per la quarta volta in quattro gare concluse a reti bianche da una formazione che – almeno a nomi – dovrebbe valere di più.

Galleria fotografica

Varese - Caronnese 0-1 4 di 30

Finisce 1-0 per i rossoblu, il derbyno del “Franco Ossola”, e non ci sentiamo di aggrapparci più di tanto alla sfortuna per giudicare la prestazione del Varese. Certo, sulla bilancia del novantesimo i due legni colpiti da Minaj e Otelé – uno per tempo – che in caso contrario avrebbero potuto cambiare l’esito del match. E anche le tante assenze, da Disabato in avanti, non hanno certamente giovato alla causa dei padroni di casa. Per par condicio però bisogna sottolineare come la Caronnese del varesino Gatti abbia fatto risultato (senza rubare nulla) con in campo una mandria di ragazzini, con Corno e Santonocito subentrati solo a ripresa inoltrata, e dopo un mese trascorso senza partite ufficiali.

Sassarini (che forse, per la prima volta, è in bilico) ha ragione a contare le occasioni non sfruttate dai suoi giocatori per andare in rete, ma è anche vero che il Varese ha deluso innanzitutto nella propria metà campo: i due mediani non hanno fatto filtro e non hanno inventato mentre la difesa è apparsa sempre incerta quando i rossoblu si sono affacciati davanti. E il gol è arrivato su un’altra mancanza del portiere Lassi (in coabitazione con Polo) che dopo il disastro di Imperia non si è riscattato.

In attacco – questa è la nostra lettura – il problema dei zero gol è evidente e pesantissimo, però va dato atto che le due ali e la coppia Balla-Lillo ha per lo meno mostrato una certa qualità e la possibilità di sbloccarsi. Oggi è mancato spesso l’ultimo passaggio e su questo fronte si potrebbe arrivare presto a una quadra. Ma se dietro si balla, non si fa filtro e non si inventa nulla, l’attacco rischia di non bastare. varese caronnese

CALCIO D’INIZIO

Sassarini disegna un Varese molto simile a quello uscito sconfitto da Imperia: di fatto il tecnico spezzino inserisce Snidarcig per lo squalificato Baek e ha finalmente a disposizione Lillo dal primo minuto, con Fall destinato alla panchina (e in Liguria non ha fatto molto per restare titolare). Caronnese a sua volta con qualche assenza e qualche giocatore – Corno su tutti – costretto a partire dalla panchina: Gatti manda in campo un 4-4-2 con gli ex M’Zoughi e Travaglini terzini e con Scaringella-Banfi coppia d’attacco.

IL PRIMO TEMPO

Si comincia con qualche attimo di ritardo per l’inconsueta assenza delle bandierine del corner, per fortuna recuperate rapidamente. E la Caronnese ci mette meno di 2′ per arrivare nell’area del Varese e provarci con un diagonale Banfi che si spegne di poco a lato. Nel complesso la squadra di Sassarini fa un volume di gioco maggiore, iniziando poco dopo a pungere con le ali e in particolare con Minaj che ha la meglio in avvio su Travaglini. Marietta, portiere ospite, però può vivere la partita con una certa tranquillità perché i quattro avanti biancorossi fanno tutto bene sino al limite ma non riescono a graffiare dentro l’area. E anche i calci d’angolo – ben 6 in una mezz’ora – non riescono a scalfire l’ordinata retroguardia di Gatti dove piace Cosentino. Al 24′ la rete che cambia il volto al match: palla che corre sul fronte sinistro dell’attacco ospite, Banfi riceve e controlla, poi guarda davanti a sé e vede che Polo e Lassi lasciano scoperto il primo palo. Tiro teso e preciso e palla che gonfia la rete.
La principale risposta del Varese arriva al 34′ con Minaj: Lillo lavora palla, vede il compagno arrivare sulla destra e lo serve. L’ala un po’ cincischia ma poi carica un missile terra-aria che batte sulla parte alta della trasversale e si perde sul fondo. Quando poi la palla torna a balzare nell’area rossoblu, Cosentino e il portiere Marietta reagiscono con sicurezza: allo stop è 0-1.

LA RIPRESA

Sassarini riparte togliendo Polo e Snidarcig, deludenti, e inserendo Parpinel e Romeo che danno almeno un po’ di dinamicità al reparto medio-arretrato. Il problema continua a essere davanti, anche perché Balla pare aver smarrito un po’ di quell’ardore visto all’inizio con cui il Varese attaccava l’area. Quando poi il Varese va al tiro – accade con Minaj prima e con Lillo poi – le conclusioni escono smorzate, mosce, controllate dal portiere avversario senza problemi.
I biancorossi allora cambiano le ali: fuori Minaj e Capelli, comunque positivi, dentro Otelé e Mamah a dare un vigore a cui Gatti risponde con l’esperienza di Corno e Santonocito. Corno in particolare ha due palloni buoni e li calcia senza remore, forti anche se imprecisi: si fa così.
Al Varese, col passare dei minuti, resta solo l’opzione assedio e allora Sassarini mette anche Fall, un po’ torre e un po’ airone (ma anche un po’ palo della luce) passando al 3-4-3. Prima dell’epilogo però la cosa migliore arriva da Viscomi che para di testa un tiro a botta sicura di Turin a tempo quasi scaduto.
I biancorossi annusano la vecchia massima del “gol sbagliato gol subito”, si riversano per l’ultima volta dalla parte opposta e arrivano a servire Otelé in buona posizione sulla destra. Il primo tentativo è abortito, il secondo è una bordata alla quale di nuovo la traversa dice no. Finisce così, 0-1, e per la Caronnese è festa grande.

VARESE – CARONNESE  0-1 (0-1)

MARCATORI: Banfi (C) al 24′ pt.

VARESE (4-2-3-1): Lassi; Polo (Romeo dal 1′ st), Mapelli (Fall dal 32′ st), Viscomi, Petito; Guitto, Snidarcig (Parpinel dal 1′ st); Minaj (Mamah dal 16′ st), Balla, Capelli (Otelé dal 16′ st); Lillo. All. Sassarini. A disp.: Cotardo, Ammirati, Coratella, Ritondale.
CARONNESE (4-4-2): Marietta; M’Zoughi, Galletti, Cosentino, Travaglini; Torin, Vernocchi (Corno dal 20′ st), Gargiulo, Calì; Banfi (Santonocito dal 26′ st), Scaringella. All. Gatti.
A disp.: Angelina, Arcidiacono, Gualtieri, Putzolu, Coghetto, Muzazzi.
ARBITRO: Santarossa di Pordenone (Girgenti di Ferrara e Pellegrino di Torino).
NOTE. Giornata serena e non fredda, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Cosentino, Balla. Calci d’angolo: 7-3. Recupero: 1′ e 3′.

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 18 Novembre 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Varese - Caronnese 0-1 4 di 30

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da tony

    Ho già posto il quesito svariate volte, chissà che qualche dirigente non sappia dare una valida risposta…. Ma anzichè prendere tanti giocatori che si stanno rivelando per lo più molto scarsi, non sarebbe stato più saggio e intelligente mantenere perlomeno l’ossatura (o comunque i giocatori più validi) del Busto 81 che l’anno scorso ha fatto tanto bene da meritare la promozione in D ?

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.