Incidente al passaggio a livello a Cocquio Trevisago, treni rallentati

La circolazione dei treni segna rallentamenti e ritardi fino a 30 minuti

Trenord foto Thomas Radice

Un incidente stradale prima delle 14 di oggi 2 dicembre lungo la linea ferroviaria Milano-Saronno-Laveno Mombello ha causato problemi alla circolazione dei treni.

Il sinistro è avvenuto lungo un passaggio a livello a Cocquio Trevisago.

In particolare Trenord fa sapere che sulla linea sono previsti ritardi fino a 30 minuti.

Solo una settimana fa una analogo episodio si è verificato in un altro passaggio a livello, sempre sulla Laveno-Milano ma all’altezza di Cittiglio (immagine di repertorio).

L’incidente ha riguardato il passaggio a livello centrale, quello di via Tagliabò: un rimorchio che stava trainando un altro mezzo pesante ha tranciato i cavi della linea elettrica distruggendo un muretto.

L’allarme è stato dato da un assessore che in quel momento nei paraggi per compiti istituzionali e sono entrati in azione i tecnici delle ferrovie.

Sul posto hanno operato i carabinieri della Stazione di Besozzo oltre alla polizia locale di Cocquio Trevisago.

Non si registrano feriti.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 02 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.