Vaccino anticovid riservato agli over 80, preso d’assalto il sito delle prenotazioni

45mila dopo soli 20 minuti, quasi 100mila dopo 50 minuti. Sono le persone in coda nel sito dedicato da Regione Lombardia per le prenotazione dei vaccini anticovid, riservate agli over 80

anziano

Quarantacinquemila dopo soli 20 minuti, quasi 100mila dopo 50 minuti. Sono le persone in coda nel rpimo pomeriggio nel sito dedicato da Regione Lombardia per le prenotazione dei vaccini anticovid, riservate agli over 80.

Un flusso di richieste che sta bloccando il sito e che rende la procedura molto lunga. Se da un lato quindi, la circostanza è motivo di soddisfazione per una richiesta tanto vasta in regione, dall’altra è naturale la tensione tra chi adesso è in attesa e manifesta seri dubbi sulla funzionalità della procedura attivata.

È comunque necessario ricordare che sarà possibile prenotarsi anche a marzo e comunque fino alla fine della campagna vaccinale. La priorità nell’appuntamento della somministrazione, inoltre, non sarà attribuita in base all’ordine di prenotazione, ma saranno altri criteri ad assegnarla (situazione sanitaria della persona, età e altro ancora).

Sono tre i metodi per prenotare il vaccino che richiedono sempre il codice fiscale, la tessera sanitaria, un numero di cellulare o telefono fisso. 

I medici di medicina generale e le farmacie (dove comunque non sarà effettuata la somministrazione del vaccino) sono a disposizione dei cittadini che, in alternativa,  possono  manifestare la propria adesione attraverso la piattaforma online dedicata alla campagna

vaccinazionicovid.servizirl.it

anche attraverso il supporto di un familiare.

In seguito all’adesione il cittadino riceverà, telefonicamente o tramite sms, l’appuntamento per la somministrazione”. La campagna avrà tempi lunghi dato che i vaccini arriveranno contingentati per tutto il mese di febbraio. Da marzo sono attesa in Lombardia oltre 100.000 dosi settimanalmente.

NUMERO VERDE – “Per maggiori informazioni – si legge nella lettera – sarà attivo (dalle 13 di sabato 13 febbraio) il numero verde gratuito 800.89.45.45. Vi invitiamo inoltre, a consultare la pagina dedicata del portale di Regione Lombardia www.vaccinazionicovid.regione.lombardia.it per rimanere sempre aggiornati sulle fasi della campagna”.

Aggiornamento di Regione Lombardia

Alle 15.15, dopo poco più di due ore dall’avvio del servizio sono 12.095 le adesioni raccolte sul portale messo a disposizione da Regione Lombardia (vaccinazionicovid.servizirl.it), per le vaccinazioni anti covid degli ultra ottantenni. Di queste 1.488 sono state effettuate tramite le farmacie e 88 dai medici di base. 114.000 sono gli utenti in coda.

Al momento si sta rilevando qualche rallentamento nella generazione da parte del gestore telefonico dell’SMS necessario alla validazione del numero di cellulare inserito; nell’attesa la sessione potrebbe scadere richiedendo un nuovo accesso.

Regione Lombardia ha già provveduto a contattare il gestore telefonico affinché la problematica venga risolta al più presto.

Si ricorda che l’adesione può essere espressa senza fretta anche nei prossimi giorni e che l’ordine di registrazione sulla piattaforma non corrisponderà all’ordine in cui si verrà vaccinati.

La priorità sarà data ai cittadini ultracentenari, che in Lombardia solo oltre 4.000, a scalare sarà il turno degli ultra novantenni fino ad arrivare ai nati nel 1941.

direttore@legnanonews.com
Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 15 Febbraio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.