Bambini e tecnologia digitale: a Besano un incontro online per genitori ed educatori

Il prossimo appuntamento è per mercoledì 7 aprile. E' possibile seguire gli incontri sulla pagina Facebook del Comune di Besano

Generica 2020

Prosegue il ciclo di appuntamenti online proposti dal Comune di Besano, dedicati alle famiglie e agli educatori.

Il secondo incontro, intitolato “Touch generation, istruzioni per l’uso“, è in programma mercoledì 7 aprile alle 20,30. Si parlerà dell’utilizzo dei dispositivi digitali nei primi anni di vita dei bambini con Matteo Locatelli e Giuseppe Ciccomascolo, educatori e pedagogisti.

Il primo incontro, sulla figura del padre, si è svolto mercoledì scorso, e si può rivedere a questo link:
https://fb.watch/4HWr0t9Gio/

Gli incontri sono aperti a tutti e sono rivolti in particolare a chiunque rivesta un ruolo educativo verso i minori: genitori, nonni, educatori, allenatori, catechisti.

Sarà possibile rivolgere domande ai relatori al termine della loro esposizione.

E’ possibile seguire gli incontri sulla pagina Facebook del Comune di Besano

Qui il calendario con i prossimi incontri

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 06 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.