La sfida dei “brownfields” di Varese. Quando il “vecchio” diventa un investimento sul futuro

Da Saronno a Varese, da Busto Arsizio a Gallarate, c’è fermento nelle principali città del territorio per l’arrivo di progetti destinati a rilanciare aree in disuso da anni e strategiche per lo sviluppo, anche delle imprese

I lavori nell'area della Nuova Esselunga

La sfida della rigenerazione dei “brownfields” ai tempi della crisi: il mix funzionale come occasione per dare nuova vita alle aree dismesse. E con la formazione che irrompe tra le destinazioni previste dalle operazioni di riqualificazione, a fianco del commercio e della residenza che per diverso tempo hanno fatto da padrone in questo ambito. E l’impressione, pur in anni di frenata dell’edilizia, è che, sull’onda del rilancio della Milano post-Expo, anche i territori periferici della città metropolitana, come il Varesotto, continuino ad essere attrattivi per gli investitori.

VARESE

A Varese mercoledì 24 marzo è stata inaugurata la nuova Esselunga (foto sopra) sorta sulle ceneri dell’area ex Malerba di viale Europa, all’ingresso della città. Un intervento emblematico, soprattutto perché la riqualificazione dell’ex complesso industriale dove si producevano le calze – simbolo di una Varese che fu – ha portato con sé un’imponente operazione di revisione della viabilità di ingresso alla città.

CONTINUA A LEGGERE SU IMPRESE E TERRITORIO

di
Pubblicato il 08 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.