A che punto è la vaccinazione in Svizzera

Sono solo tre i vaccini autorizzati da Swissimedic. L'8 per cento della popolazione ha già ricevuto le due dosi previste

Vaccini

Sono più di 200mila le dosi di vaccino somministrate la scorsa settimana in Svizzera secondo i dati dell’Ufficio Federale di Sanità Pubblica.

Dal 5 aprile all’11 aprile sono state 210’279 le dosi inoculate e per la prima volta la Confederazione ha superato la soglia delle 200mila dosi alla settimana.

In totale in Svizzera, fino al 12 aprile, i vaccini somministrati sono stati 1’815’117 e 689’178 persone sono state completamente vaccinate (circa l’8 per cento della popolazione ha ricevuto due iniezioni). 484’008 dosi sono state consegnate ai cantoni, ma non ancora somministrate.

Swissmedic, alla fine di marzo, ha dato ufficialmente il via libera temporaneo anche al vaccino anti Covid-19 sviluppato da Johnson & Johnson, che richiede una sola dose ed è destinato ai maggiorenni. Gli altri vaccini impiegati in Svizzera sono Pfizer/BioNTech e Moderna. Non è stato invece ancora approvato l’utilizzo di Astra Zeneca. Qui tutte le informazioni

Nel video divulgativo, il funzionamento dei vaccini, in sintesi:

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 14 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.