Formazione professionale. La scelta giusta per trasformare il sapere in saper fare

Terza media e poi? Sogni, progetti e aspirazioni dei ragazzi che dopo la scuola secondaria di primo grado hanno scelto la formazione professionale

Dopo la terza media

La scelta scolastica del secondo ciclo di istruzione rappresenta un passo importante verso il futuro per i giovani che concludono la terza media. Occorre fare questa scelta guardando al futuro, agli sbocchi professionali o di studio, tenendo come riferimento la professione desiderata o più in generale un settore professionale.

LEGGI ANCHE:
Come scegliere la scuola superiore? Consigli e suggerimenti per prendere la decisione giusta

Per scegliere la scuola giusta ogni strumento è utile, anche -e soprattutto- ascoltare l’esperienza di chi è già passato per questo delicato momento.
Confrontarsi con i ragazzi che hanno intrapreso il proprio cammino verso il futuro può essere un incoraggiamento davvero significativo: quali criteri li ha guidati? Da quali dubbi sono stati assaliti? Cosa li ha fatti poi decidere?

ALBERTO, DANIELE E I PROGETTI DI ROBOTICA

Mi chiamo Alberto e frequento l’indirizzo elettrotecnica e automazione. Durante il mio percorso mi sono dedicato alla progettazione, alla costruzione e al collaudo di impianti di controllo, sistemi elettronici e di macchine elettriche e ho trasformato il sapere in saper fare. L’esperienze del PCTO, poi, mi ha aperto le porte del mondo del lavoro permettendomi di realizzare parte dei miei sogni e dei miei progetti.

Insieme a Daniele, un mio compagno di classe, abbiamo realizzato -con materiali di riciclo- una mano robotica in grado di aiutare persone affette da disabilità e un rover di terra. Quest’ultimo è ancora in fase di completamento.

Dopo la terza media

AURORA, DAI BANCHI DI SCUOLA ALLA GESTIONE DI UN NEGOZIO

Sono Aurora e ho 22 anni. Ho frequentato il corso di formazione per diventare operatore ai servizi di vendita. Durante il mio percorso ho appreso come gestire un punto vendita -anche dal punto di vista amministrativo-, come comunicare con un cliente e imparato come si progetta il visual merchandising di un negozio. Tutte nozioni che ho avuto l’occasione di mettere in pratica già a partire dal secondo anno, quando ho intrapreso il mio primo stage lavorativo.

Il secondo stage si è svolto al terzo anno ed è durato tre mesi. Ho potuto mettere a frutto le conoscenze e le competenze apprese sui banchi di scuola e sentirmi pronta per affrontare un nuovo capitolo della vita, quello lavorativo. Al termine del mio stage mi è stato offerto un posto di lavoro e da tre anni mi occupo della gestione dell’intero negozio, dalla compravendita al riordino della merce passando per la progettazione del visual merchandising.

Dopo la terza media

SARA, LA PASSIONE PER LE ARTI GRAFICHE

Durante le scuole medie ero un po’ indecisa, non sapevo se iscrivermi ad un corso di grafica o di arte, poi ho fatto un open day al liceo artistico e sono rimasta delusa, non mi sentivo a mio agio là. Così ho optato un corso di formazione professionale per operatore grafico. Adoro le lezioni di fotografia e di pre-stampa.

Il mio futuro? Non lo so, penso solo al presente e al momento non ho ancora le idee chiare. Di sicuro spenderò la mia professionalità e le mie competenze nel settore grafico e l’ambito della pre-stampa è quello che attualmente mi interessa di più.

MARCO E IL COCKTAIL DI SUA INVENZIONE “NOVEMBER IN TUSCANY”

Mi chiamo Marco e frequento il terzo anno del corso di qualifica Operatore Sala Bar. Quest’anno ho ottenuto il primo posto nella categoria classic della ventunesima edizione del CIB (CIB – Campionato Italiano Barman riservato agli Allievi delle Scuole Alberghiere) con il cocktail November in Tuscany realizzato adottando la tecnica della sferificazione e un’essenza spray all’arancia. Questa prestigiosa competizione, per me, ha rappresentato un’ulteriore occasione di crescita professionale e di confronto.

Dopo la terza media

GIUSEPPE E LA VOGLIA DI IMPARARE UN LAVORO

Adoro il corso per operatore elettrico che sto frequentando: ci sono molte attività di laboratorio già a partire dal primo anno e poi gli stage sono molto interessanti. Penso che le esperienze pratiche aiutino meglio ad imparare un lavoro.

Sono al quarto anno, otterrò un diploma professionale ma non ho intenzione di fermarmi: l’anno prossimo vorrei conseguire anche il diploma di scuola media superiore. Dopo la quinta cercherò lavoro nell’ambito degli impianti industriali.

FRANCESCO E IL SOGNO DI APRIRE UN AGRITURISMO BASATO SU COLTIVAZIONE E ALLEVAMENTO BIOLOGICI

Ho scelto l’indirizzo “Agricoltura e sviluppo rurale” perché mi piace la prospettiva di lavorare a contatto con la natura e mi affascinano le problematiche scientifiche e tecniche, soprattutto se applicate in una dimensione pratica e operativa. Sogno di aprire un agriturismo, basato sulla coltivazione e l’allevamento biologici, che comprenda anche una parte di lavori forestali. L’azienda in cui ho svolto l’esperienza di PCTO è appunto un’azienda di questo tipo, condotta da giovani che hanno intrapreso questa attività avendo lasciato il settore in cui lavoravano in precedenza per una scelta di vita della cui validità si dichiarano più che mai convinti.

Durante questa esperienza ho imparato tanto, ma quello che più mi è piaciuto è stato constatare con quanta passione lavorano queste persone per realizzare quello in cui credono.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 24 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.