Evade dai domiciliari a Gallarate, 37enne in carcere: “Mia sorella mi ha teso una trappola”

La donna, accusata di tentato omicidio dell'ex-fidanzato, era ai domiciliari dalla sorella ma i rapporti tra le due non erano buoni

aula tribunale busto arsizio

Dovrà tornare in carcere la donna di origini brasiliane arrestata dai Carabinieri di Gallarate per evasione dagli arresti domiciliari, nella giornata di ieri. Era ai domiciliari con l’accusa di tentato omicidio nei confronti dell’ex-fidanzato in Piemonte. Dopo un periodo di detenzione a Novara, era stata messa ai domiciliari a casa della sorella che vive a Gallarate.

Alla base dell’evasione ci sarebbero i cattivi rapporti proprio con la sorella, secondo la versione fornita dalla 37enne durante l’udienza del processo per direttissima che si è svolta questa mattina: «Mi ha ingannato dicendo che stava male e io sono uscita per andare ad assisterla» – ha raccontato al giudice. Fatto sta che per la donna si sono riaperte le porte del carcere.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 18 Marzo 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.