Un progetto per far rinascere Villa Puricelli a Castronno. Il sindaco: “Diventerà la sede del Comune”

Castronno, Caronno Varesino e Albizzate hanno partecipato al Bando di rigenerazione urbana in forma associata. Chiesti per tre progetti oltre 4 milioni di euro

Castronno Villa Puricelli

Oltre 4 milioni di euro dal Bando di Rigenerazione Urbana per risollevare le sorti di tre edifici storici di tre comuni della nostra provincia. È questa la cifra chiesta da Castronno, Caronno Varesino e Albizzate che hanno partecipato al bando in forma associata.

Il decreto prevede infatti che “i Comuni con popolazione inferiore a 15.000 abitanti che, in forma associata, presentino una popolazione superiore a 15.000 abitanti, potranno avere un finanziamento nel limite massimo di 5.000.000 di euro. La domanda dovrà essere presentata dal comune capofila”. In questo caso il Comune capofila è Castronno.

Se Albizzate spera di poter utilizzare un milione e 100 mila euro per riqualificare una porzione del complesso comunale dell’ex Istituto San Luigi da destinare a spazio per le associazioni, al poliambulatorio e ai seggi elettorali (qui l’articolo), Castronno punta su Villa Puricelli e spera in un finanziamento di 2 milioni e 600 mila euro.

Castronno Villa Puricelli

«Il progetto è ambizioso ce ne rendiamo conto – spiega il sindaco Giuseppe Gabri – ma è un’idea che abbiamo da tempo: vorremmo ristrutturare la villa e destinarla a sede del Palazzo Comunale. Ci sembra il luogo più adatto: lo stabile è prestigioso e il parco di 15 mila metri quadrati ora è inutilizzato. Non possiamo pensare di lasciare abbandonata una struttura così di pregio».

Villa Puricelli si trova nel centro di Castronno: è stata edificata tra il 1856 e il 1880 dagli imprenditori Puricelli di cui faceva parte l’ingegner Piero Puricelli, progettista della Milano – Laghi, la prima autostrada del mondo inaugurata nel settembre 1924 alla presenza di Re Vittorio Emanuele III.

La dimora è un bellissimo esempio di stile Liberty: ha una torretta con la loggia, una bellissima balconata, vetrate ad arco e accanto alla villa si trovano le stalle.

Le condizioni attuali però sono davvero pessime: «Ha gravi problemi strutturali – spiega il sindaco – Solo per ristrutturare la torretta avremo bisogno di circa 90 mila euro. È chiaro che quei 2 milioni e 600 mila euro del Bando di Rigenerazione Urbana non basteranno, dovremo investirne molti di più, arriveremo forse a 4 milioni di euro, ma ci vogliamo provare. Sono soldi pubblici certo, ma quella struttura sarà poi dei cittadini di Castronno».

E del vecchio palazzo comunale cosa sarà? «I locali al piano terra potrebbero ospitare un bar, visto che in centro non ce ne sono, e quelli al primo piano potrebbero accogliere le associazioni del paese». Questo sulla carta. Ora bisogna attendere i finanziamenti.

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 29 Aprile 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.