L’omicida di Marnate risponde al giudice, guai economici e una vita famigliare difficile alla base del gesto

Il 62enne Angelo Paganini, che ha ucciso l'anziana madre venerdì scorso e ha tentato il suicidio, è stato sentito dal Gip in ospedale dove è ancora ricoverato

parcheggio multipiano tribunale busto arsizio

Angelo Paganini è stato interrogato questa mattina (lunedì) dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Busto Arsizio Piera Bossi nel locale ospedale dove è ricoverato da venerdì. Assistito dal suo legale Luca Ciacci sta meglio e ha ricostruito quanto accaduto venerdì mattina nell’abitazione di via Marconi a Marnate dove il cognato ha trovato la madre di Paganini senza vita nel letto e il 62enne ancora in vita nonostante avesse tentato di togliersi la vita.

Paganini non si è sottratto alle domande fornendo un quadro della tragedia famigliare determinata da problemi economici e finanziari e da un vissuto personale di un certo tipo. Da quanto appurato non si tratterebbe di un omicidio d’impeto in quanto non ci sarebbe stato nessun litigio alla base della decisione di soffocare la madre 89enne nel letto dal quale non poteva più alzarsi. Quel che pare certo è che era molto forte in lui il desiderio di suicidarsi. Paganini aveva anche lasciato un messaggio scritto su un foglio nel quale chiedeva scusa a tutti.

Il giudice non ha, infine, convalidato il fermo non ritenendo sussistente il pericolo di fuga ma ha predisposto la custodia cautelare in carcere sotto stretta sorveglianza vista la tendenza suicidiaria. Il legale non ha chiesto una perizia psichiatrica ma valuterà il da farsi nei prossimi giorni.

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Pubblicato il 26 Settembre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.