Digitalizzazione tra chiaro e scuro

Pwc Italia e Prealpina hanno organizzato EconomiXlab, un pomeriggio di incontri e tavole rotonde con imprenditori, professori ed esperti di economia e digitale

Generico 17 Oct 2022

EconomiXlab ha messo al centro il fare impresa tra reale e digitale. Organizzato da Pwc e La prealpina ha portato imprenditori e manager in sala Napoleonica a Villa Ponti a Varese.

Ad aprire i lavori Guido Gentili con il direttore Silvestro Pascarella e il saluto del presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana. 2Abbiamo molte risorse europee, nazionali e regionali. Dobbiamo migliorare le infrastrutture e non possiamo permetterci di lasciare buchi e vuoti nella nostra Regione. È importante – ha evidenziato il presidente – sfruttare appieno le risorse del PNRR per gli investimenti sulla rete e per la digitalizzazione delle Pubbliche amministrazioni lombarde. Occorre, lavorare a servizi pubblici digitali con sistemi informatici capaci di interagire tra di loro, per semplificare la vita a chi vive e lavora in Lombardia. Oggi alcuni professionisti, beneficiari dei voucher digitali, ci dicono che è più facile per una cancelleria di un tribunale dialogare telematicamente con un ufficio comunale che con un’altra cancelleria. La pandemia ha accelerato processi che già erano in atto – ha proseguito il Governatore – imponendo un massiccio ricorso all’e-commerce e al lavoro agile, alla politica e alle istituzioni resta il compito di individuare strumenti e norme affinché il contesto possa continuare a competere».

PNRR, bandi nazionali e regionali per Fontana possono rappresentare mezzi efficaci per accompagnare la rivoluzione nel fare impresa. «Il tessuto produttivo lombardo – ha detto – ha dimostrato grande capacità di adattamento e di avanguardia, ma occorre intervenire efficacemente anche sulle infrastrutture. Perché è vero che la nostra Regione è al secondo posto tra le regioni italiane per indice di digitalizzazione, ma è ancora sotto la media europea».

«Il Piano Voucher – ha concluso il presidente di Regione Lombardia – completa l’offerta digitale del PNRR con incentivi per la connettività di famiglie e imprese, accanto alla rete infrastrutturale. Deve però essere accompagnato anche con interventi di formazione e informazione, perché spesso l’adozione delle tecnologie digitali da parte delle imprese, specie se di piccole e medie dimensioni, necessita di un capitale umano adeguato e preparato a supportare i processi aziendali».

Dopo il presidente è intervenuto Guido Guidesi, assessore allo sviluppo economico della Regione Lombardia. «La competitività la vinciamo perché abbiamo un forte sistema in cui si pianifica con un buon rapporto pubblico privato. Come Regione faremo progettualità strategiche insieme con le imprese per settore produttivo. L’Europa ha incredibili ritardi sulla questione energetica. Deve decidere se vuole ancora manifatturiero o entrare in una crisi sociale devastante. Noi stiamo facendo la nostra parte sull’efficientamento energetica, ma non basta».

Nella seconda parte dell’evento si sono tenute due tavole rotonde moderate da Rosalba Reggio. La prima dal tema “L’impresa liquida integra persone, competenze, processi e tecnologia” con la partecipazione di Federico Visconti, Rosario Rasizza, Ivan Lavatelli, Fabio Lunghi, Emanuele Tosatti.

«La digitalizzazione sta cambiando natura, strumenti e diritti dei (nuovi) lavori e dei (nuovi) lavoratori, fra smart working, formazione di professionisti sempre più richiesti sul fronte dell’informatica, riqualificazione dei dipendenti e rinnovamento delle imprese meno inclini alle nuove tecnologie, con il corollario decisivo dell’attrazione
di talenti tra le generazioni native digitali».

La seconda tavola rotonda: “Il business del futuro è phygital: immediatezza, immersione e interattività”. I relatori sono stati Ayan Meer, Riccardo Musterman, Diego Rossetti, Francesco Sacco, Erika Andreetta, German Picco.
La digitalizzazione sta cambiando, e deve farlo sempre più velocemente per favorire competitività e capacità di aggredire nuovi mercati, i prodotti e le forme di commercializzazione degli stessi.

di
Pubblicato il 19 Ottobre 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.