L’amministrazione di Brezzo di Bedero a confronto: “Non era parte del programma la vicinanza alle persone?”

Con una lunga nota la consigliera di minoranza Nicla Miglierina analizza l'incontro del 30 maggio scorso tra Comune e cittadini: "Dove e come si sono persi i buoni propositi della nostra amministrazione?"

Brezzo di Bedero tour 2022 luoghi

«Risulta alquanto difficile comprendere dove e come si sono persi i buoni propositi della nostra amministrazione, come siamo passati dalle buone intenzioni ai fatti che stiamo vivendo» si apre così la lunga lettera inviataci dalla consigliera di minoranza di Brezzo di Bedero Nicla Miglierina a margine dell’incontro tenutosi lo scorso 30 maggio tra Comune e cittadini.

«Un esempio di buoni propositi è l’adesione al Tavolo del Clima di Luino promosso con un incontro il 18 aprile 2023, preceduto con atto del consiglio comunale del 30 novembre 2022 in cui si prendeva atto delle proposte del Tavolo del Clima finalizzato al contrasto al cambiamento climatico e l’atto del 24 febbraio 2023 con cui si approvava la strategia di transizione climatica “Bosco del Clima” nell’ambito del bando “Call for Ideas” – strategia clima” e promossa dalla Comunità Montana Valli del Verbano. La promozione tavolo per il clima include l’adesione al “Censimento del Cemento” proposto dal forum italiano dei movimenti per la terra e il paesaggio “salviamo il paesaggio” e finalizzato preservare il territorio ed il paesaggio mediante la riqualificazione del patrimonio edilizio esistente evitando così ulteriore cementificazione al fine di preservare il suolo agricolo e boschivo. Poi? – si legge ancora –. La giunta comunale in data 16 maggio 2023 ha approvato il piano esecutivo di via per Germignaga ATR5 e l’ambito di trasformazione ATR4 in via Portovaltravaglia. Con il primo atto si fa riferimento al Piano di Governo del Territorio del 2012 con cui si dava indicazione, collocazione e descrizione dell’intervento. Si dice in sostanza che, data la necessità di sostenere un territorio scarso di attività economiche, si vuole puntare sul turismo dando l’opportunità di uno sviluppo turistico alberghiero».

«L’area interessata – si scrive ancora nella nota -, è di 4000 mq. di cui 1500 mq.di dotazione edificatoria – area situata sotto la strada che porta a Germignaga poco sopra il parco Ameno (terreno scosceso). Da non dimenticare che con atto del consiglio comunale del maggio 2021 (lasciato decadere dalla nuova amministrazione) l’area non era più edificabile. Non stiamo ad entrare ulteriormente nell’accordo ottenuto dall’impresa edile diciamo solo che nell’incontro del 30 maggio il sindaco ha comunicato che non verrà edificato un albergo bensì appartamenti (cosa che attualmente non è possibile). Perciò perdiamo 4000 mq di bosco per avere nuovi appartamenti (sarà una nuova opportunità economica o speculazione edilizia?). Ne abbiamo davvero bisogno? Potrà cambiare la scarsa presenza di attività economiche? In via Portovaltravaglia invece (vicino a Punta Lavello) verranno costruite nuove villette in cambio di 14 posti auto. Qui i mq. di verde che perderemo saranno ancora maggiori rispetto a via per Germignaga ma la domanda è sempre la stessa: perché? Abbiamo davvero necessità di nuove abitazioni? E’ vero, ad oggi il PGT lo permette, ma non è il caso di metterci mano e proteggere davvero dalla cementificazione il nostro territorio? Non possiamo che augurarci che l’amministrazione studi velocemente un nuovo PGT dove la protezione del territorio dalla cementificazione (e dalla speculazione) sia messo al primo posto. Cos’altro è accaduto in occasione dell’incontro? L’amministrazione ha spiegato che a causa delle richieste di precisazioni da parte della Corte dei Conti il personale è stato impegnato per lungo tempo nella raccolta del materiale e nella predisposizione delle risposte e pertanto non hanno avuto modo di fare altro compromettendo così l’azione dell’amministrazione. In questo modo si giustificavano la mancata pulizia del territorio, la trascuratezza con cui sono state manutenute le aiuole e il verde ed ogni altra mancanza che abbiamo vissuto in questi mesi. Non mettiamo in dubbio le difficoltà vissute ma subito dopo ci hanno stupito. Uno dei presenti – dichiarando che a lui poco interessava di quanto fino a quel punto contestato e cioè l’abbandono del territorio, delle aiuole, delle strade, la scarsa pulizia etc. – ha chiesto se venivano seguiti i bandi per il finanziamento di progetti».

«Qui lo stupore! – si legge in ultimo nella nota -. Veniva dichiarato che contrariamente agli altri comuni Brezzo di Bedero seguiva direttamente, con il proprio personale, i bandi. E allora ci chiediamo, ma come, non potevano fare l’ordinario per mancanza di tempo e personale e poi seguono direttamente i bandi senza utilizzare professionalità esterna? Allora è una scelta! L’ordinario, cioè i servizi ai cittadini, le manutenzioni delle strade, degli immobili, del verde etc., non interessa. Per non parlare del ritardo nei pagamenti (Nel periodo 01.01.2023 – 31.03.2023 l’indicatore globale calcolato con il metodo della Media Semplice è pari a 121,51 giorni – dove c’è una fattura perché senza non è possibile conteggiarlo) e degli atti dell’ufficio tecnico attesi per mesi da ditte e privati cosa dire? Non era parte del programma di governo la vicinanza alla popolazione? Ancora una volta una cosa è dirlo un’altra è farlo! o forse … chissà non siamo in grado di comprendere quanto detto? ».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 18 Giugno 2023
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.