Verso una grande “Piccola Tre Valli”: 200 atleti attesi al via

La corsa della "Binda" - in collaborazione con la Casalese - andrà in scena domenica 5 maggio con partenza e arrivo a Casale Litta. Oldani: "Grande trampolino di lancio"

filippo turconi ciclismo piccola tre valli varesine 2023

Otto giri del percorso per stabilire chi, tra i tanti pretendenti, salirà su uno dei podi più ambiti di categoria a livello nazionale. Domenica 5 maggio, con partenza e arrivo a Casale Litta, va in scena l’edizione 2024 della “Piccola Tre Valli Varesine”, corsa per la categoria Juniores organizzata dalla Società Ciclistica Alfredo Binda, ovvero la “madre” della grande classica per i professionisti che dà il nome anche all’appuntamento giovanile.

Che il traguardo sia importante lo dimostra l’eccellente numero di squadre e concorrenti attesi al via: sono ben 200 i corridori – tra i 17 e i 18 anni di età – che hanno depositato l’iscrizione in rappresentanza di ben 34 gruppi sportivi. La Lombardia, come logico, farà la parte del leone (in gara anche Bustese Olonia e Fagnano Nuova) ma in tutto ci saranno formazioni da undici diverse regioni e da tre stati esteri (Svizzera, Slovenia e San Marino – quest’ultima con atleti messicani). Lo scorso anno (foto in alto) vinse Filippo Turconi, nipote di Stefano Zanini, oggi nel team di sviluppo della VF-Bardiani.

Accanto alla “Binda” ci sarà – come nelle edizioni precedenti organizzate a Casale Litta – anche la Associazione Sportiva Casalese diretta da Paolo Soster che ha fatto gli onori di casa alla Fattoria Pasquè, sede della presentazione dell’evento sportivo. Che prenderà il via al mattino con le riunioni tecniche per poi proseguire con la presentazione dei corridori all’Oratorio di Casale Litta e con una gara sulla distanza dei 127 chilometri, otto giri del percorso che porta prima verso Bernate e poi a Lomnago, Galliate Lombardo e Daverio fino a tornare a Casale Litta con traguardo posto in via Walter Marcobi.

«Questa corsa è nata in seno alla “Binda” nel 1967 ed è sempre stata un trampolino di lancio per i giovani emergenti – ha detto nel proprio intervento il patron, Renzo Oldani – Per noi rappresenta l’espressione più sincera della collaborazione tra società sportive ed enti locali che si impegnano con passione per promuovere lo sport e le peculiarità del nostro territorio».

A proposito di enti locali, alla presentazione della corsa hanno preso parte anche i sindaci dei territori toccati dal percorso: da Graziano Maffioli “padrone di casa” a Casale Litta a Marco Colombo di Daverio sino a Carlo Tibiletti di Galliate Lombardo.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 24 Aprile 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.