L’Autosilo di piazza Repubblica perde definitivamente la sua battaglia con il Comune di Varese

Anche la Corte di Cassazione, oltre al giudice di primo grado e al giudice d'appello, ha rigettato la richiesta di danni avanzata dopo la chiusura dell'uscita di via Spinelli nel 2014

Riaperta via Spinelli (inserita in galleria)

(Foto dell’epoca della chiusura)
La Corte di Cassazione ha dichiarato inammissibile il ricorso dell’Autosilo di piazza Repubblica contro la sentenza di Corte d’Appello a lui contraria, concludendo definitivamente una causa con il Comune di Varese.

Tale causa civile, promossa dall’autosilo di piazza Repubblica contro il Comune di Varese, si era aperta nel 2015: la proprietà dell’autosilo imputava all’amministrazione comunale la colpa della chiusura per dieci mesi (da febbraio a dicembre del 2014) dell’uscita di via Spinelli.

Palazzo Estense aveva deciso di imporla per scongiurare i rischi legati a cedimenti della Caserma Garibaldi: e per questo la società che gestisce l’autosilo aveva richiesto i danni morali e materiali, considerato che tale chiusura determinava anche l’inaccessibilità del primo piano sotterraneo del parcheggio e quindi, secondo la proprietà, anche mancati introiti.

Una richiesta che è stata rigettata innanzitutto in primo grado, poi confermata in appello nel 2020 e ora resa definitiva dalla decisione della Cassazione, che ha ritenuto “Non provato né il nesso causale tra l’evento rappresentato né l’esistenza di danni effettivamente subiti dalla società attrice”.

Con la dichiarazione di inammissibilità l’ordinanza della Corte di cassazione non solo libera il Comune di Varese dalla spada di Damocle del risarcimento danni ma condanna l’autosilo a rifondere le spese del giudizio.

Stefania Radman
stefania.radman@varesenews.it

Il web è meraviglioso finchè menti appassionate lo aggiornano di contenuti interessanti, piacevoli, utili. Io, con i miei colleghi di VareseNews, ci provo ogni giorno. Ci sosterrai? 

Pubblicato il 15 Maggio 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.