Sulle buche si riaccende lo scontro politico a Oggiona con Santo Stefano

L'opposizione sostiene che c'è stata "una caterva" di richieste di risarcimento, il sindaco dice che sono poche e coperte da assicurazione

Oggiona con Santo Stefano generiche

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato dai consiglieri del gruppo Progetto Comune di Oggiona con Santo Stefano (Daniele Milani, Pasquale Ubaldo Carrozzo, Enzo Lazzetera, Mauro Mantiero)

 

MAI VISTA UN’AMMINISTRAZIONE CONTRO I CITTADINI!

L’amministrazione Ghiringhelli non aiuta a garantire sicurezza e incolumità. Un esempio? La nostra richiesta di asfaltare alcune vie del nostro Comune percorse ogni giorno da molti automobilisti, ciclisti e pedoni visto che da febbraio si presentano numerose buche molto pericolose. Ebbene, in Comune sono arrivate a protocollo una “caterva” di richieste di risarcimento danni proprio perché molte delle buche presenti sul manto stradale erano segnalate in maniera approssimativa o addirittura non segnalate proprio. Durante il Consiglio Comunale del 17 aprile u.s., ad una nostra precisa domanda riguardo le pessime condizioni delle strade, il Sindaco ci ha risposto che “le richieste di risarcimento danni erano poche e l’assicurazione tanto avrebbe pagato.”

Siamo letteralmente esterefatti di fronte ad una risposta del genere! Anche perché l’assicurazione è soggetta ad una franchigia e quindi il Comune dovrà risarcire comunque coloro che hanno fatto richiesta. In pratica i cittadini. A conforto di questo abbiamo scoperto dagli atti che è stata fatta una dettagliata relazione sulle pessime condizioni stradali fatta dalla nostra Polizia Locale dove è scritto che non basta rattoppare le buche, ma occorre asfaltare, e che “sarebbe necessario l’acquisto e il posizionamento di segnaletica conforme al codice della strada”. SBUGIARDATI DALLA STESSA POLIZIA LOCALE!

Sempre nello stesso Consiglio Comunale veniva approvato il Bilancio Consuntivo e noi come consiglieri di minoranza abbiamo chiesto al Sindaco che ha anche le deleghe al bilancio, come mai gli 80.000 euro destinati nel 2023 alle manutenzioni e quindi anche alle asfaltature delle strade, non erano stati utilizzati? Il Sindaco su questo è stato evasivo e indeciso. Allora glielo diciamo noi: se quegli 80.000 euro fossero stati impiegati per asfaltare le vie colabrodo, ora avremmo più sicurezza stradale e meno soldi da spendere in risarcimenti danni! In definitiva le strade sono ancora così, cioè un colabrodo e insicure.

Con molto rammarico leggiamo l’articolo fatto dall’Assessore con delega al controllo del vicinato, nonché vicesindaco, fatto sull’ ”informatore comunale” dove scriveva che “due consiglieri di minoranza” hanno scritto un articolo sulla stampa locale e sui social facendosi passare per gli organizzatori dell’ evento che si è svolto in Villa Colombo il 3 aprile col tema “truffe agli anziani”.

Il rammarico è dato dal fatto che proprio i due consiglieri menzionati nell’articolo sono i coordinatori del controllo del vicinato del Comune di Oggiona con Santo Stefano, che notoriamente è un’associazione apolitica,  quindi non si capisce proprio questo attacco senza senso. Mai visto un assessore che va contro il proprio assessorato!

Inoltre ci preme puntualizzare che l’evento in questione è stato organizzato dai coordinatori Pasquale Carrozzo ed Enzo Lazzetera insieme al movimento terza età di Oggiona, mentre l’Assessore, oltretutto non concedendo neanche il patrocinio chiesto dall’associazione controllo del vicinato per la manifestazione in merito, attraverso quell’articolo ha solo cercato di  prendersi i meriti, senza peraltro avere organizzato ufficialmente a protocollo né una data, né un luogo dell’evento.

In tema di insicurezza e incolumità dei cittadini, che dire di via Volta? L’Assessore alla partita Chinetti aveva speso tante parole, tanti proclami fatti sulla stampa mesi fa dicendo che il problema in via Volta era stato risolto. Con il temporale e le forti piogge di sabato 15 giugno invece la via era allagata e diverse famiglie si sono lamentate sui social mostrando le proprie abitazioni allagate. Con le parole l’Assessore ai lavori pubblici pensa di risolvere i problemi, lui che controlla i lavori da remoto come da remoto sono la maggior parte delle sue presenza in giunta.

Si vuole continuare ad essere un’Amministrazione contro i cittadini?

Gruppo consiliare Progetto Comune

Daniele Milani, Pasquale Ubaldo Carrozzo, Enzo Lazzetera, Mauro Mantiero

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 22 Giugno 2024
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.