“Crocefisso in ospedale, è una tradizione”

Il direttore generale dell’azienda ospedaliera, Pietro Zoia, appende personalmente il simbolo al muro ad ogni inaugurazione. Lo ha fatto anche con la nuova radioterapia

Pietro Zoia e Roberto FormigoniUn crocefisso nella nuova radioterapia del reparto oncologico dell’ospedale di Saronno. Pietro Zoia, direttore generale dell’azienda ospedaliera, prosegue nella propria tradizione: a ogni inaugurazione appende personalmente al muro della struttura inaugurata un crocefisso. “Rinnovo con piacere questa tradizione: per chi crede il crocefisso rappresenta il nostro capo – ha spiegato durante l’inaugurazione di venerdì mattina, come a voler rispondere ad eventuali polemiche -. Per chi non crede è semplicemente un simbolo di speranza che non fa male a nessuno”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 novembre 2009
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.