Laboratori certificati e Zebrafish: due incontri al Biopark

Il centro di ricerca dedicherà due eventi di approfondimento per ricercatori: confermati 130 partecipanti

pesce zebraPresentare possibili nuovi ambiti di ricerca sullo zebrafish e approfondire le normative europee per la gestione della strumentazione dei laboratori: sono questi i temi principali dei due seminari che si svolgeranno mercoledì 3 marzo, a partire dalle ore 9.30, all’Insubrias Biopark di Gerenzano.
L’incontro dedicato al pesce zebra – animale che sta acquistando sempre maggiore importanza per lo studio delle cellule staminali – è organizzato dai ricercatori della Fondazione Istituto Insubrico di Ricerca per la Vita, del Gruppo San Donato Foundation, della facoltà di Medicina dell’Università degli Studi dell’Insubria e dell’Università degli Studi di Milano.

Gli studiosi presenteranno i possibili nuovi ambiti di ricerca sullo zebrafish: il pesce zebra è infatti stato utilizzato fino ad ora prevalentemente nello studio delle malattie cardiovascolari; oggi verrà presentato anche un nuovo modello improntato all’innovativo ambito della cartilagine e della ricostruzione ossea.

Il seminario si svolge all’interno dell’accordo tra FIIRV e GSD Foundation per lo sviluppo congiunto di progetti di ricerca traslazionale che utilizzino al massimo le potenzialità di ricerca di base dell’Insubrias Biopark e di ricerca clinica della Fondazione San Donato, gruppo ospedaliero privato che investe nella ricerca, in particolare presso i due Istituti Scientifici che fanno parte del Gruppo, ovvero il Policlinico San Donato, per le malattie cardiovascolari, e l’Istituto Ortopedico Galeazzi, per le malattie dell’apparato locomotore.

Il secondo seminario è invece dedicato alla “gestione della strumentazione secondo la UNI EN ISO 10012:2004” ed è stato organizzato da Kosmosnet per rispondere ad un’esigenza sentita nei laboratori accreditati secondo la ISO 17025:2005 e/o ISO 15189:2007.

L’incontro è indirizzato ai responsabili di laboratori di prova e dei sistemi di conferma metrologica, ai tecnici di laboratorio e agli operatori dei settori dell’industria farmaceutica, alimentare e ambientale e vuole fornire delle testimonianze sull’applicazione delle normative europee per utilizzare adeguatamente le strumentazioni in un laboratorio accreditato.

Tali normative rappresentano infatti un riferimento che può aiutare le organizzazioni a razionalizzare la gestione delle apparecchiature raggiungendo gli obiettivi di efficacia (uso adeguato dell’apparecchiatura) e di efficienza (risparmio dei tempi di gestione delle apparecchiature e conseguente risparmio economico).

“Siamo soddisfatti di questi due importanti seminari ai quali parteciperanno centotrenta persone provenienti da tutta Italia, spiega il direttore della Fondazione Istituto Insubrico di Ricerca per la Vita, Dott. Andrea Gambini. Il fatto che studiosi e ricercatori si incontrino per approfondire e confrontarsi sui risultati ottenuti è importante tanto quanto il momento di ricerca stesso. E’ infatti anche da questi confronti che possono nascere spunti importanti per la ricerca e l’applicazione delle teorie. La nostra struttura ancora una volta si dimostra all’avanguardia e al passo con i tempi”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 marzo 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.