Nel caldo di agosto si squaglia la Giunta Poretti

Un drammatico consiglio comunale porta all'abbandono della Giunta da parte di Pdl e Indipendenti. Il sindaco annuncia le dimissioni

Si è chiusa nel modo peggiore la crisi che da alcuni mesi lacerava dall’interno la maggioranza Pdl –Lega- Indipendenti da tre anni alla guida del Comune di Castiglione Olona. Ieri pomeriggio, il consiglio comunale che avrebbe dovuto portare all’approvazione del bilancio di previsione, già slittata agli inizi di luglio, ha portato allo scoperto la crisi insuperabile della coalizione di maggioranza e si è concluso con le annunciate dimissioni del sindaco Emanuele Poretti (nella foto).

Già dalle prime battute del consiglio si è capito che si andava verso la catastrofe politica. In aula erano presenti – oltre ai rappresentanti dell’opposizione – il  consiglieri della Lega e per i due gruppi “alleati” solo il capogruppo del Pdl Andrea Amicarelli e il consigliere del gruppo Civico indipendente Matteo Madella. La seduta è dunque iniziata con ritardo, nel tentativo di recuperare i consiglieri di maggioranza necessari per garantire almeno il numero legale.  Una prima avvisaglia della tempesta che si è scatenata quando dall’opposizione è stata avanzata una riserva sulla correttezza della procedura di approvazione del bilancio di previsione, a cui mancava la firma del revisore dei conti. Revisore che, in realtà, non poteva proprio firmare, in quanto decaduto a maggio del 2011 e mai più rinominato.

Questo intoppo procedurale è stato l’innesco dell’incendio dilagato pochi minuti dopo ma che evidentemente covava da tempo sotto le ceneri delle rassicuranti parole dell’ormai ex-sindaco.
Pdl e Indipendenti, infatti, si sono appellati a “conflittualità e imperfezioni” del documento previsionale, meritevoli di essere ulteriormente approfonditi e dunque hanno annunciato la non partecipazione alla seduta.  Un colpo durissimo e forse inaspettato per il sindaco Poretti, che di fatto si è trovato silurato dall’interno e non ha potuto far altro che annunciare le proprie dimissioni, che saranno formalizzate la settimana prossima.

“Deluderemo chi ci vede già ballare e festeggiare – commenta il gruppo di minoranza Progetto Castiglione – Oggi è un giorno triste che Castiglione non si merita e che non avremmo mai voluto vedere. Tutto quello che oggi vediamo però non è nulla di nuovo, non ci sorprende e non ci stupisce. E’ il risultato di una coalizione nata e cresciuta con un unico collante: prendere il potere a Castiglione e tirare a campare, nonostante tutto. Col tempo poi i problemi sono venuti a galla e le difficoltà nel lavorare insieme e nel prendere le decisioni sono diventate insormontabili. A questo si è aggiunta l’incapacità del Sindaco, la grande voglia di visibilità e di spazi di chi, dall’esterno, controlla e dirige, e la storica rivalità (accantonata solo per un attimo) di personaggi che per anni hanno fatto tutto tranne che il bene di Castiglione”.

Duro il commento del segretario del Pd di Castiglione Olona, Ugo Azzolin: “A Castiglione Olona Pdl, Lega e Indipendenti in questi tre anni si sono massacrati allegramente fingendo intenti comuni, in disaccordo su tutto, non hanno mai pensato ai bisogni dei cittadini e della loro città: qualche bella festa e iniziative isolate non sono bastate. L’abbiamo sempre detto sin dall’inizio: servono dei progetti seri, basati su un pensiero forte e condiviso dalla squadra che deve amministrare. Nel loro caso non mancava solo il pensiero, ed è già tantissimo, ma anche la motivazione e la voglia di lavorare insieme per il bene comune”.

Avremmo voluto riportare anche l’opinione del primo cittadino Emanuele Poretti su questa brutta crisi che potrebbe portare a breve al commissariamento del suo Comune, ma dopo averci gentilmente dato un appuntamento telefonico assai poco gentilmente non ha più risposto al cellulare, nonostante ripetuti tentativi fino a tardo pomeriggio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.