Trentamila euro per aiutare chi ha perso il lavoro

Riparte il piano anti crisi del comune. Diversi gli interventi a sostegno delle famiglie che stanno attraversando difficoltà economiche

È la quarta volta che Olgiate si prepara ad aiutare i suoi cittadini in difficoltà mettendo mano alle casse del comune perchè «la crisi morde sempre più ed è nostro compito aiutare i nostri cittadini», spiega l’assessore ai servizi sociali Gabriele Chierichetti. «Mantenere i sussidi non è stato facile – continua l’assessore – per via dei numerosi tagli» ma alla fine sul piatto ci sono 30mila euro pronti a sostenere le famiglie in difficoltà con tre diversi filoni di intervento.

Il primo, a cui sono destinati complessivamente 11.500 euro riguarda il sostegno al consumo per rimborsare bollette e la spesa per i generi di prima necessità con un contributo massimo di 500 euro a persona. Con il secondo, invece, si punterà al sostegno al lavoro grazie a 10.500 euro. Attraverso la cooperativa Massimo Carletti saranno promossi tirocini nelle aziende della zona per un massimo di 5 mesi. «Alle aziende non costerà nulla – precisa Chierichetti – perchè saremo noi a versare 300 euro mensili ai tirocinanti e a garantire le assicurazioni INAIL». E proprio per questo l’amministrazione invita «le aziende della zona a farsi avanti per offrire la propria disponibilità all’iniziativa». Infine, 8.000 euro saranno versati alle Caritas di Buon Gesù e del Centro per il sostegno alla povertà.

«L’anno scorso sono state una trentina le famiglie che hanno usufruito dell’assistenza e alla fine abbiamo avanzato anche qualche migliaio di euro», precisa Chierichetti, fiducioso che anche quest’anno la disponibilità economica sarà sufficiente.
Tuttavia, a differenza dei piani precedenti, non saranno previsti contributi per il pagamento dei mutui «grazie ad un recente provvedimento dell’ABI che permette di sospendere i pagamenti» e per il sostegno all’istruzione «grazie ad altri tipi di sgravi previsti».
Il piano anti crisi riguarda le famiglie residenti nel comune di Olgiate Olona nelle quali almeno uno dei componenti ha perso il lavoro tra il 2011 e il 2012 e con un ISEE riferito al 2011 pari o inferiore ai 15.000 euro. Anche i cittadini extra comunitari in possesso del permesso di soggiorno potranno usufruire dell’aiuto comunale. Uno dei pre-requisiti fondamentali per accedere agli aiuti rimane l’essere iscritti nei centri per l’impiego territoriali. Da fine mese (il 29 agosto) sarà possibile ritirare i moduli presso l’ufficio servizi sociali e le domande dovranno essere presentate all’ufficio protocollo entro il 29 novembre prossimo. I contributi saranno riconosciuti fino ad esaurimento.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 agosto 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.