Irregolare l’assunzione di quattro dipendenti comunali nel 2011

La comunicazione data dal sindaco Laura Cavalotti durante l’apertura del consiglio comunale, in seguito a una delibera giunta da parte della Corte dei Conti

Quattro assunzioni di dipendenti comunali effettuate nel 2011 non sono regolari. La segnalazione è stata data in apertura di consiglio giovedì sera, 23 maggio, dal sindaco Laura Cavalotti, durante il punto riguardante le comunicazioni. Dopo la notizia emersa sulle sanzioni riguardo il mancato rispetto del patto nel 2010, che saranno applicate nel 2014, arriva un’altra brutta notizia per l’amministrazione comunale: «La Corte dei conti ha verificato che non è stato rispettato il patto nel 2011, come voluto e comunicato dall’amministrazione comunale di allora – spiega il sindaco Laura Cavalotti -. Ma ora in una nuova delibera la Corte dei Conti ha evidenziato gravi irregolarità nell’assunzione di quattro persone avvenute nel dicembre 2011. Nel 2012 l’amministrazione comunale ha già applicato le sanzioni per il mancatorispetto del patto di stabilità nel 2011. La Corte dei Conti ora però chiede di ripristinare l’equilibrio e la situazione finanziaria, anche rispetto a queste quattro assunzioni giudicate irregolari. La Corte evidenzia il fatto che se l’amministrazione sapeva già di sforare il patto non avrebbe dovuto procedere a queste assunzioni, anche perché lo sforamento era già stato deliberato un mese prima».

 

«È una situazione molto pesante che va a configgere con persone che lavorano per il comune. Ora verificheremo con il segretario e chiederemo un incontro con il magistrato. Il provvedimento drastico è quello di sospendere il rapporto di lavoro, ma va a configgere con il rapporto di lavoro, anche perché il dipendente ha tutti i diritti di tutelarsi. Chiederemo al magistrato dove poter intervenire, oltre ad avviare un discorso con i sindacati. Speriamo di poter intervenire senza l’esito drastico della sentenza».

 

L’ex sindaco Stefano Candiani è intervenuto spiegando che «aspetterei qualche giorno a prendere delle decisioni per poter capire come evolse la situazione nazionale. È in approvazione a Roma il decreto per il pagamento delle pubbliche amministrazioni, che va ad aprire una finestra sullo sforamento del Patto di Stabilità Non so cosa accadrà settimana prossima ma sono depositati 12 emendamenti, tra cui quello sulla possibilità di non applicare le sanzioni sullo sforamento del patto dovuto al pagamento dei fornitori per investimenti. Settimana prossima potrebbe diventare legge, attendiamo prima prendere posizione anche sul personale. Ritengo ci debba essere consapevolezza anche tramite Anci». 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.