Pericolo amianto, una serata aperta a tutti per parlarne

Appuntamento il 28 febbraio alle scuole Fermi con relatori esperti e importanti esponenti del mondo ambientalista locale. Si parlerà dei rischi per la salute e dei modi per riconoscerlo e smaltirlo senza pericoli

Ce n’è ancora tanto ed è intorno a noi, basta camminare per le vie di Fagnano Olona o percorrere le vie del fondovalle per accorgersi che il problema dell’amianto è una realtà ben presente e diffusa nel territorio. Con tutto il suo carico di conseguenze sulla salute che può provocare, a distanza di tanti anni, attraverso l’aria che respiriamo. In molti non ci fanno più caso, qualcuno se ne preoccupa e decide di organizzare una serata informativa finalizzata ad aumentare la consapevolezza tra i cittadini e ad accendere un faro sul problema. Roberto Perin, segretario cittadino di Rifondazione Comunista, e Fabrizio Poncato, attivista del Movimento 5 Stelle, hanno organizzato una serata nell’aula magna delle scuole Fermi di piazza Alfredo Di Dio per parlarne con esperti e ambientalisti che si svolgerà venerdì 28 febbraio a partire dalle 20,45.

L’obiettivo è quello di fornire risposte tecniche e concrete in merito allo smaltimento dell’ amianto, aprendo un tavolo di confronto per la segnalazione di aree potenzialmente pericolose. Lamancanza di informazione, infatti, è uno dei principali problemi che impediscono l’eliminazione dei  92196 m2 di eternit presentio sui tetti; praticamente il 2,5% dei fabbricati, solo sul territorio comunale, sono ricoperti di eternit (dal piccolo pollaio ai grandi tetti di capannoni industriali). Ogni m2 rilanscia in un anno nell’aria circa 3 grammi di fibra di amianto che è aerodispersa in Fagnano e, quindi, potenzialmente ogni anno circa 270 kg di fibre di amianto vengono rilasciati nell’aria.

I moderatori della serata saranno Fabrizio Poncato e Roberto Perin. Relatori e ospiti saranno Emilio Pampaluna, Tiziano Volpato, Guglielmo Gaviani e Valentino Grippa dell’associazione italiana esposti amianto (AIEA), la giornalista e blogger ambientalista  Rosy Battaglia (Cittadini Reattivi) e Flavio Castiglioni di Legambiente. Al termine della serata dibattito aperto. L’iniziativa, sottolineano gli organizzatori, non vuole essere di carattere politico e – vista l’imminenza del voto amministrativo anche a Fagnano Olona – sia Ponmcato che Perin ci tengono a sottolinearlo. In un comunicato congiunto sottolineano che «si tratta di una collaborazione nata dal basso e che ci vede uniti su questo obiettivo preciso, quello di sensibilizzare sul pericolo amianto e sulle possibilità che ci sono per poterlo smaltire in sicurezza e secondo le normative vigenti».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 febbraio 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.