Giorno della memoria 2018, gli eventi a Busto Arsizio

Il 27 gennaio sarà consegnata la medaglia d'onore alla nipote di Guglielmo Biasi. E per tutta la settimana previste attività in molte scuole della città

Guglielmo Biasi

Il 27 gennaio ricorre la Giornata della Memoria. Nella consapevolezza che memoria e conoscenza possono contribuire a evitare il ripetersi di altri errori o almeno a risvegliare le coscienze, e nel solco dell’opera di educazione alla pace, alla legalità, al rispetto per la memoria e la storia da tempo intrapreso, l’Amministrazione ha promosso e coordinato un calendario di eventi realizzato in collaborazione con numerose realtà della città.

Le celebrazioni inizieranno alle 9.30 di sabato 27 gennaio con la deposizione delle corone ai monumenti alla Resistenza e Deportazione (via Fratelli d’Italia) e ai caduti nei Lager (palazzo municipale), a cui seguirà un momento di riflessione e preghiera al Tempio Civico, luogo in cui il prefetto Giorgio Zanzi e il sindaco Emanuele Antonelli consegneranno a Mirka Biasi la medaglia d’onore alla memoria del nonno Guglielmo Biasi (nella foto), militare fatto prigioniero il 9 settembre del ’43, il giorno dopo l’armistizio, poi deportato in Germania e internato nei campi di Hohenstein, Bathorn e Bonn Duisdorf.

Alle 21 l’appuntamento è invece al Teatro Sociale con lo spettacolo “Come una rana d’inverno”  di Antonella Colombo a cura del Centro Arte Danza.  Il titolo è tratto dalla poesia di Primo Levi “Se questo è un uomo”. L’obiettivo del nuovo spettacolo, interpretato dai ballerini del Centro Arte Danza, è quello di far rivivere, grazie alle immagini, ai video, alle musiche e alle parole e alla danza, ciò che non deve accadere mai più. Nello scenario della Varsavia del 1943, un giovane insegnante ebreo, Yosef, riesce a nascondere e salvare dai campi di sterminio tanti piccoli bambini, segnati ormai dal loro tragico destino. Compie questa impresa grazie all’aiuto di tanti uomini e donne, che mettono a rischio la propria vita e quella dei familiari. Figura di spicco è quella di Ester, una giovane infermiera che aiuterà Yosef nella disperata impresa. Nello scenario di questa storia, vera come tante altre, si raccontano le tragedie di un’epoca storica che vorremmo non si ripresentasse all’umanità. Mai più.

Inoltre dal 22 gennaio al 4 febbraio, in occasione della Giornata della Memoria la Biblioteca comunale Roggia predisporrà  una mostra  di libri, documenti e multimediali, dal titolo “Per non dimenticare”,  accompagnata da una bibliografia che raccoglie i titoli dei documenti sul tema presenti in biblioteca e da una filmografia “Il filo della memoria: 1945 -2018” che contiene i titoli di film e documentari dedicati alla Shoah disponibili in biblioteca.

LE INIZIATIVE NELLE SCUOLE

Licei Classico Linguistico Scienze Umane Daniele Crespi

9-10-11 gennaio
Classi terze: visita guidata al “Memoriale della Shoah” di Milano

27 Gennaio
Classi prime e seconde: ogni classe presenta ad un’altra classe un’attività sul tema
Classi quarte: visione/dibattito sul lavoro di Marco Paolini “Ausmerzen. Vite indegne di essere vissute”

30 Gennaio
Teatro Manzoni classi quinte, incontro con Laura Boella, docente Università degli Studi di Milano. Tema: Responsabilità come presenza al proprio tempo.

22-26 marzo
Classe 5BL: partecipazione all’iniziativa “In treno per Auschwitz”, a cura di CGIL – CISL – UIL Lombardia

Liceo Artistico Paolo Candiani – Liceo Coreutico Musicale Pina Bausch 

progetto annuale RESPONSABILMENTE PACIFICI, dedicato alle figure di Giusti nelle contraddizioni dell’attualità

6 Febbraio ore 12.15 Teatro Sociale
Lezione – spettacolo  “Tracce. Storie di vita in tempo di guerra” con la partecipazione di alcune classi degli Istituti cittadini  Liceo Scientifico A. Tosi, ITE E. Tosi, IPC Verri. a cura dell’Associazione Quarantasettezeroquattro

Liceo Scientifico Arturo Tosi

Dal 27 Gennaio al 6 Marzo
Mostra “Raccontare la Shoah- un promemoria per il futuro”

Gli studenti del Liceo Scientifico raccontano il loro viaggio ad Auschwitz
Mostra “Silenziosi eroi del bene”. Storie di chi, a Busto Arsizio e nella Provincia di Varese, si è opposto al male e all’indifferenza

26-27 Gennaio
Mostra multimediale “Note nel silenzio”. Immagini, audio e video sulla musica concentrazionaria, a cura degli studenti delle classi 1B – 1F – 1G.

Istituto Tecnico Economico Enrico Tosi

27 Gennaio
Visione documentario “#Leggi razziali, 1938”, realizzato in occasione dell’80esimo anniversario della promulgazione delle leggi razziali in Italia attraverso la voce di Goti Bauer . Visione documentario “La settimana della memoria”, rassegna antologica delle voci più rappresentative della Shoah, interpretate dagli studenti, del titolo “Auschwitz come spartiacque della memoria”

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 gennaio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore