Alla Tela il jazz manouche dei Gipsy Deula

Fabio Bruccoleri e Alessandro Centolanza, in arte i Gipsy Deula, portano sul palco dell’osteria sociale lo swing e il suono inconfondibile del gipsy jazz

Generico 2018

È il jazz manouche il vero protagonista del concerto in programma sabato 12 maggio a La tela di Rescaldina (MI). Fabio Bruccoleri e Alessandro Centolanza, in arte i Gipsy Deula, portano sul palco dell’osteria sociale lo swing e il suono inconfondibile del gipsy jazz, quello stile che è nato dall’esperienza e dal talento del grande chitarrista Django Reinhardt.

È stata infatti proprio la passione per il musicista tzigano a portare alla creazione nel duo nel 2013. Da una parte, Alessandro Centolanza, che dopo un soggiorno di un paio di anni a New Orleans passato a suonare una magnifica chitarra gipsy, è tornato nella “sua” Milano per dare il via al suo progetto “delle canzoni”, con brani originali in cui suona anche il piano e canta la vita, la rabbia, l’amore dei giorni nostri; dall’altra, Fabio Bruccoleri, siciliano trapiantato in Lombardia, che ha fondato il trio Al Taim Jazz col quale si esibisce nei locali della zona.

In mezzo: Django Reinhardt. I due iniziano a suonare insieme valorizzando i brani meno conosciuti del maestro e arrivano, piano piano, a lavorare su brani originali, di propria composizione.

A La Tela il Gipsy Deula propone un singolare concerto che di fatto ripercorre il cammino dei due musicisti. Nella prima parte il duo propone brani dal repertorio del grande chitarrista tzigano Django, mettendo in risalto le meravigliose doti solistiche di Fabio e il suo gusto per la scelta del repertorio, nonché alcune sue composizioni originali; nella seconda parte trovano invece spazio alcuni brani originali del repertorio di Centolanza e composizioni di Piero Ciampi, spaziando per alcuni brani swing anni ’30.
Inizio alle 21.45, ingresso libero.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 maggio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore