Doping, Basso deferito: chiesti 21 mesi di squalifica

La procura antidoping del Coni ha diffuso una nota: oggi, venerdì 25 maggio, il provvedimento preso dal procuratore capo Ettore Torri e dal vice Franco Cosenza

La procura antidoping del Coni ha disposto il deferimento di Ivan Basso alla Commissione disciplinare nazionale della Federazione ciclistica italiana e ha chiesto la squalifica dell’atleta per 21 mesi. Lo si legge in una nota diffusa dal Comitato olimpico nazionale italiano. Il provvedimento – si legge – è stato emesso oggi dal procuratore capo Ettore Torri e dal vice procuratore Capo, Franco Cosenza, in seguito alle indagini relative alla "Operacion Puerto".  

All’atleta, che all’inizio del mese ha ammesso un "tentativo" di usare sostanze dopanti precisando di non averle mai usate, è stata contestata la violazione dell’art. 2.2 del Codice Wada (uso o tentato uso di una sostanza vietata o di un metodo proibito) insieme all’ipotesi prevista all’art. 2.6 dello stesso Codice (possesso di sostanze vietate e metodi proibiti). 

Contestualmente al deferimento, la procura antidoping del Coni ha chiesto per Basso la squalifica dall’attività agonistica per 21 mesi, considerando le contestazioni come un’unica prima violazione, è scritto nella nota. 

Nell’ottobre scorso, la procura antidoping del Coni aveva chiesto l’archiviazione degli atti riguardanti Basso, per poi riaprire l’indagine a fine aprile con l’accusa di uso o tentato uso di una sostanza vietata o di un metodo proibito. 

L’8 maggio scorso, il ciclista si era presentato spontaneamente negli uffici della procura per parlare delle sue responsabilità nella vicenda, ma in una conferenza stampa l’atleta aveva precisato di non aver mai fatto uso di sostanze o metodi illeciti.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 25 Maggio 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.