Scioperi, mezza Italia si ferma

Disagi alla circolazione per il blocco di treni, autobus, aerei. Ecco come viaggiare oggi

E’ il venerdì nero dei trasporti: per lo sciopero generale di categoria, proclamato da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, e Ugl, si fermano (con orari e modalità diverse, in base ai settori o alle città) i trasporti di ogni genere. Da quelli urbani (bus, metro, tram, treni cittadini) agli aerei, dalle navi ai treni. Ma anche tir, funivie, autonoleggi, soccorso stradale, lavoratori delle autostrade, autoscuole. Stop anche dei trasporti funebri. 
Il blocco nasce da uno sciopero generale del settore indetto da Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasport. La mobilitazione è stata indetta «per una politica dei trasporti, contro i tagli delle risorse destinate al settore, per il superamento delle crisi aziendali, per le regole, i contratti, le clausole sociali e la tutela del reddito».

Queste le modalità dello sciopero

Trasporto ferroviario: gli addetti alla circolazione dei treni e navi traghetto si fermeranno 8 ore dalle ore 9 alle 17 mentre il restante personale, non direttamente connesso alla circolazione dei treni, per l’intera giornata. In Lombardia LeNord garantisce treni regolari nelle fasce di punta del mattino e della sera: i convogli circoleranno infatti dalle 6 alle ore 9 e dalle 16.30 a fine servizio.
Trasporto pubblico locale: per autobus, tram, metropolitane e ferrovie lo sciopero sarà di 8 ore, secondo le diverse modalità previste a livello locale. Il restante personale si fermerà per l’intera giornata.
Trasporto aereo: il personale turnista e gli addetti ad attività operative e naviganti si fermano 4 ore dalle ore 11 alle ore 15. Il restante personale nelle ultime 4 ore della prestazione lavorativa.
Le informazioni in tempo reale sulla situazione operativa degli aeroporti di Malpensa e Linate, sono a disposizione sul sito Internet di SEA www.sea-aeroportimilano.it, su Mediavideo (Canale 5, Rete 4 e Italia 1) dalla pagina 520, su Televideo (RAI 1 e RAI2) dalla pagina 615, nonché chiamando il Call Center SEA al numero 02 74852200. 
Marittimi: le navi traghetto e le navi da carico presenti nei porti nazionali partiranno con 24 ore di ritardo. Il personale dei rimorchiatori effettuerà 8 ore di sciopero per ciascun turno lavorativo a fine turno o secondo le modalità comunicate a livello locale.
Soccorso stradale: tutto il personale si fermerà 8 ore dalle ore 7 alle ore 15 o secondo diverse modalità comunicate a livello locale.
Autonoleggio: tutto il personale si asterrà dalla prestazione lavorativa dalle ore 9 alle ore 17 o secondo diverse modalità comunicate a livello locale.
Porti: tutto il personale si fermerà 2 ore per ogni turno di lavoro.
Autotrasporto: il personale autista si asterrà dal lavoro per l’intera giornata
Autostrade: il personale turnista fermo dalle ore 2 alle ore 6, dalle 10 alle 14, dalle 18 alle 22. Il personale giornaliero sciopera nelle ultime 4 ore della prestazione giornaliera.
Anas: tutto il personale si ferma per l’intera prestazione lavorativa per tutte le sedi di lavoro e le attività di esercizio previste in un unico turno o doppio turno, per l’intero turno di lavoro per le attività in 24 h, a partire dal turno di lavoro delle ore 22 del 29 novembre.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 30 Novembre 2007
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.