Mauritania pericolosa, annullata la “Dakar”

La partenza del raid era prevista per sabato 5 gennaio. Gli organizzatori hanno recepito l'allerta del governo francese sul rischio attentati

Per la prima volta dalla sua invenzione, nel 1979, è stata annullata la "Dakar", il più importante e famoso raid a motore nel deserto africano che un tempo prendeva il via da Parigi e quest’anno sarebbe dovuto scattare da Lisbona.

Lo ha annunciato la televisione francese, che avrebbe dovuto trasmettere la corsa (nella foto Orioli su Cagiva, in un’edizione del passato) dal via di domani, sabato 5, al 20 gennaio, data del previsto arrivo nella capitale del Senegal.
La decisione è stata presa dagli organizzatori dopo gli all’erta lanciati dal Governo francese, preoccupato per la situazione in Mauritania. Nel paese sahariano infatti, il giorno della vigilia di Natale erano stati uccisi quattro cittadini francesi (tra cui due bambini) per mano di un gruppo terroristico con legami, pare, con Al Qaeda.
Da quel giorno la Francia ha lanciato due allarmi, invitando i turisti, i potenziali spettatori, ma pure gli equipaggi e gli uomini dell’assistenza a recarsi in Mauritania. Il fatto che in quel Paese erano previste ben otto tappe del raid ha convinto l’Aso (società organizzatrice) ha fermare la gigantesca carovana in partenza da Lisbona.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 04 Gennaio 2008
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.