Un conto corrente per salvare la Pro Patria

Iniziativa a sorpresa del comune che ha aperto un conto corrente aperto al contributo di tutti quelli che hanno una "Tigre nel Cuore". Domani alle 18 nasce il consorzio nel quale dovrebbero entrare imprenditori interessati

Si chiama “La Tigre nel Cuore” l’iniziativa firmata dal comune per salvare la Pro Patria. Un conto corrente aperto al Credito Valtellinese raccoglierà le offerte di tutti i tifosi che vorranno contribuire.  Il loro contributo, anche minimo, potrà permettere alla società biancoblù di continuare a vivere.  Il conto (IBAN IT61CO521622801000000000397) è intestato, per il momento, al sindaco Gigi Farioli e all’assessore Alberto Armiraglio: si tratta del primo passo di una più ampia operazione di salvataggio e rilancio, reso possibile da una forma virtuosa di collaborazione tra i vertici dell’Amministrazione comunale e delle società partecipate che non incide minimamente sui conti pubblici, anche grazie alla disponibilità di professionisti che già collaborano con il Comune e con le società (lo stesso Credito Valtellinese svolge il ruolo di tesoriere per l’Amministrazione).

Il sindaco conferma che c’è fibrillazione attorno alla società come mai in precedenza: «sembra che gli imprenditori bustocchi hanno deciso di farsi sentire per salvare la nostra gloriosa Pro Patria – ha detto il sindaco – non escludo, dopo la costituzione di questo consorzio (la firma davanti al notaio è prevista per domani alle 18, ndr), non si pensi addirittura ad un’iniziativa per acquisire la squadra con un obiettivo di un certo livello, la serie B». Il sindaco è in fibrillazione e sembra che qualcosa si stia muovendo a livello imprenditoriale anche se è troppo presto per parlarne: «Non possiamo mettere a rischio un progetto così importante – continua Farioli – Intanto sono già avviati i contatti con le forze imprenditoriali ed economiche interessate a partecipare al salvataggio della società». Non è esclusa nemmeno una partecipazione dei tifosi a livello di azionariato, come proposto da un tifoso su Varesenews, qualche giorno fa. Si anticipa infine che nella giornata di sabato 20 il sindaco Farioli incontrerà Savino Tesoro che, come già ampiamente annunciato nei giorni scorsi, non ha pagato i contributi per regolarizzare la posizione della società mettendo a rischio penalizzazione (ma ormai è quasi una certezza) una società che è prima in classifica nel girone A del campionato di Seconda Divisione

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 novembre 2010
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore