Taglio del nastro per la nuova ambulanza

Il nuovo mezzo, dotato di apparecchiature altamente tecnologiche, centro mobile di rianimazione- urgenza, sarà adibito al servizio di Emergenza Ospedaliera

ambulanza primaSabato 22 gennaio 2011 alle ore 11.00, a Sesto Calende, presso la “casetta” del Corpo Volontari Ambulanza di Angera, con la partecipazione delle autorità, del pubblico e degli operatori interessati, si terrà l’inaugurazione di una nuova ambulanza donata da una coppia di cittadini generosi.
I coniugi Ielmini, con questo gesto, hanno voluto onorare la memoria della figlia Elena, scomparsa da poco più di un anno.
Il nuovo mezzo, dotato di apparecchiature altamente tecnologiche, centro mobile di rianimazione- urgenza, sarà adibito al servizio di Emergenza Ospedaliera. L’AN105 avrà come base operativa la sede di Angera dell’Associazione, presso l’Ospedale Carlo Ondoli, da cui verranno dirottate le emergenze verso altre sedi ospedaliere.
L’evento è testimonianza ed esempio dello sforzo di coloro che credono nella sinergia di solidarietà ed impegno nel volontariato. Valori che saldano gli interessi di un obiettivo comune e di un bene condiviso.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 12 Gennaio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.