Totem e wi fi: il Distretto dei Due Laghi punta sull’Hitec

Primi passi multimediali dell'associazione economica che coinvolge 5 comuni. Per vincere la sfida si punta sulla comunicazione crossmediale

Il totem dislocato davanti al palazzo comunale di GavirateCinque comuni su due laghi e un distretto da far decollare. Partirà dalla comunicazione, la missione di Gavirate, Bardello, Biandronno, Travedona e Comerio che si sono costituite in distretto commerciale per da impulso alle attività produttive dei propri territori. A distanza di diciotto mesi dalla presentazione, il presidente dell’associazione "Distretto dei due Laghi"  Claudio Brugnoni presenta i primi passi: « Abbiamo dato grande valore alla comunicazione. Approfittando delle innovazioni tecnologiche abbiamo diversificato l’azione: da una parte una rivista cartacea tradizionale che arriverà nelle case di 20.000 famiglie ogni bimestre, e dall’altro una piattaforma multimediale che, attraverso totem dislocati in punti diversi, informerà, aggiornerà, permetterà la realizzazione di alcune azioni, oltre ad avere un telefono d’emergenza e un campanello d’allarme in caso di necessità».

La novità per il Distretto è l’integrazione con altre realtà territoriali per condividere modalità di comunicazione con gli utenti: « La piattaforma scelta per questa azione – spiega ancora l’ing. Brugnoni – è stata condivisa da altri comuni. Così l’utente potrà trovare lo stesso sistema a Gavirate come a Saronno, Buguggiate, Morazzone e presto anche a Varese». Eventi, servizi o notizie che potranno essere uguali o diverse se legate al singolo territorio. Appena la piattaforma sarà attuata e il servizio condiviso, probabilmente a settembre, partirà anche un sistema di info sul tratto di ciclopedonale tra Gavirate e Biandronno: « Ciclisti o pedoni che passano riceveranno un SMS che offrirà il servizio di informazione. Una volta ottenuto il consenso, chi passeggia sarà informato se al Chiostro c’è una mostra particolare, o i negozi stanno facendo i saldi, o la Pro Loco ha organizzato uno stand gastronomico dove rifocillarsi». Sulla stessa tratta, non appena verranno individuati i punti ed elettrizzati, verrà installata una rete wirless dove poter navigare scoprendo le bellezze del territorio che si sta attraversando.

Oltre alla tecnologia, però, il Distretto ha già provvdeuto a sostenere quei commercianti che hanno approfittato del finanziamento del 50% per rifarsi la vetrina o a mettere a norma l’impoanto: « Fino ad oggi abbiamo rimborsato 12.000 euro a negozianti del centro storico di Gavirate e di Travedona. Altri si stanno avvicinando perchè intuiscono le potenzialità del progetto».
La sfida, in effetti, non è piccola: la Regione fornisce i finanziamenti per lo star up dopo il Distretto dovrà volare da solo. Ecco che iniziative e idee non mancano. Ad iniziare dalla "fidelity card" che, nonostante alcuni mal di pancia, potrebbe risultare il vero asso nella manica.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 08 Luglio 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.