Cusatis: “Non ci piegheremo mai”

Il tecnico della Pro Patria commenta il pari con il Montichiari e l'ultima penalizzazione in classifica

Al termine della gara pareggiata 1-1 dalla Pro Patria contro il Montichiari, che permette ai tigrotti di staccarsi dalla ingenerosa quota zero, dovuta all’ennesima penalizzazione, il mister biancoblu Giovanni Cusatis, è tutto sommato soddisfatto, anche se la vittoria era ad un passo: «Giudico bene la prestazione della Pro oggi, se dovessimo giocare così tutte le gare sarei molto più che soddisfatto. Non voglio parlare dell’arbitro, gli episodi vanno e vengono e non voglio dare alibi ai giocatori. Ho sempre detto che l’importante è creare le occasioni, oggi lo abbiamo fatto anche se non siamo riusciti a mettere in rete diverse occasioni. Voglio ringraziare il pubblico per come ci ha dimostrato vicinanza oggi con il loro calore. Noi abbiamo bisogno di loro, oggi ci hanno dato una grande spinta e anche i ragazzi lo hanno sentito. Sono contento che oggi i giovani hanno dato il loro fondamentale apporto. Noi non ci pieghiamo, possono tartassarci fino alla fine ma non lo faremo mai».

L’allenatore del Montichiari, Claudio Ottoni, giudica positivamente la prestazione della sua formazione anche se lancia una frecciata all’arbitro: «Abbiamo ottenuto un punto pesante contro una squadra difficile. Sapevamo che la Pro era forte fisicamente e siamo stati bravi a giocare palla a terra, anche perché temevo particolarmente questa trasferta. Non credo che l’arbitro abbia deciso il risultato, ma non sono d’accordo su alcune decisioni prese, secondo me troppo a favore della squadra di casa. Ho visto però una gara giocata a viso aperto da tutte e due le squadre e credo che alla fine il pari sia giusto».

Dario Polverini, difensore centrale tigrotto, ha sfiorato due volte il gol oggi: «Ho avuto due buone occasioni, ma nella prima il portiere ha fatto una grande parata, nella seconda invece la palla è uscita di poco. Abbiamo preparato nel migliore dei modi la gara e abbiamo fatto molto bene, ma ci siamo fatti sorprendere su una ripartenza. Dispiace perché potevamo vincere, abbiamo sbagliato un po’ troppo in avanti, ma abbiamo dimostrato di reagire nel modo giusto all’ennesima penalizzazione. Questa squadra sta dimostrando di avere carattere».

Matteo Andreoletti, portiere della Pro, oggi ha compiuto un paio di parate importanti per il bene della squadra: «Devo ringraziare lo staff, soprattutto Remigio, che mi ha aiutato ad essere pronto per oggi dopo i problemi avuti in settimana. Secondo me oggi abbiamo giocato molto bene, mi sembra che nel primo tempo gli abbiamo concesso solo un tiro, peccato che abbiano fatto gol. Comunque stiamo migliorando molto e crescendo: dobbiamo continuare così. Dispiace per le penalizzazioni, ma noi a questo punto dobbiamo cercare di fare più punti possibile. Oggi per noi non ha senso guardare la classifica, lo faremo più avanti, convinti di poter vincere contro tutti»

Primo gol per la Pro per Alessandro Comi, molto contento per aver messo la firma sul pari: «Dedico il gol a chi ha creduto in me. Devo ancora realizzare bene il momento, ricordo bene solo che mi sono ritrovato la palla in ottima posizione e sono riuscito a battere il portiere con il piatto sinistro, anticipando la sua uscita. Oggi credo che il pari ci stia stretto, anche perché non mi ricordo grandi pericoli per la nostra porta. Dobbiamo continuare a giocare con questa grinta e potremo raggiungere la salvezza». 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 novembre 2011
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore