Partigiani sul web: l’Anpi diventa “social”

Pronto il sito rinnovato, ma il confronto passa anche dai profili sui social network. "Strumenti non solo per comunicare ma anche per ascoltare le opinioni"

L’Anpi Gallarate corre sul web, e rinnova il proprio aspetto con un nuovo sito e nuovi profili social. I motivi del cambiamento sono da ricercare anzitutto nella crescente interattività dello strumento Internet, e nella relativa volontà di Anpi Gallarate di mettersi in gioco al 100% nel dibattito e nella trasparenza, non solo informando ma comunicando, e quindi prima di tutto ascoltando le opinioni dei membri e dei cittadini tutti.

"La ragione tecnica che ha portato alla creazione di un nuovo sito, piuttosto che al suo aggiornamento, è il fatto che l’attuale sito comporta alcuni problemi di gestione per chi deve occuparsene, rendendo difficile la pubblicazione dei contenuti, articoli, foto e quant’altro. Per questo abbiamo deciso di passare ad una nuova base di realizzazione siti più semplice e che, senza dubbio, comporta molte meno difficoltà. Bisogna anche aggiungere che il nuovo sito, che momentaneamente coesiste con il vecchio, ha certamente una grafica più piacevole e moderna, oltre ad essere maggiormente intuitivo ed organizzato". Infatti saranno ben visibili 4 principali categorie: Chi Siamo dove sono consultabili i valori e gli obiettivi dell’associazione, il suo statuto e le informazioni sulla sezione di Gallarate; News ed Eventi; Comunicati, a loro volta organizzati in locali, provinciali, regionali e nazionali; Storia dove sono al momento presenti le schede di alcuni partigiani del territorio e che sarà sempre più arricchita da nuove documentazioni a carattere storico. Tutte le categorie sono comunque in continuo divenire. "La principale novità del sito consiste nella possibilità da parte degli utenti di postare dei commenti ad ogni articolo pubblicato innescando dunque un processo di comunicazione a pari livello tra l’associazione e i visitatori del sito e quindi instaurando una sorta di micro dibattito online".

L’ultima novità rilevante è che sul nuovo sito non saranno presenti tutte le fotografie in archivio come sul precedente sito, ma solo quelle relative all’ultimo evento. Tutte le foto più vecchie saranno visibili sulla pagina Flickr dell’Anpi Gallarate. Tuttavia sarà presente una Galleria Storica dove ci saranno le foto dei partigiani del territorio e dei luoghi della resistenza del gallaratese. "In futuro l’intenzione è quella di permettere il tesseramento online, per agevolare i soci più lontani (abbiamo iscritti in Germania ed Australia) e quelli per cui diventa sempre più difficile venire personalmente a ritirare la propria tessera; ma soprattutto speriamo che questa implementazione porterà all’iscrizione di nuove persone che, con un solo clic, potranno diventare membri dell’associazione". C’è poi anche la nuova Newsletter di Anpi Gallarate che verrà inviata periodicamente a tutti i membri Anpi che avranno fornito un loro recapito email, e a tutti coloro che vorranno iscriversi alla Newsletter medesima compilando il semplice form presente in una delle pagine del sito.

L’Anpi Gallarate ha inoltre deciso di sfruttare il più possibile le potenzialità di Internet, non solo concepito come vetrina per informare e mostrare le attività e i valori dell’associazione, ma anche come strumento per raggiungere piuttosto che essere raggiunti da possibili simpatizzanti ed amici, nonché ipotetici nuovi iscritti. Per questo Anpi Gallarate oltre all’ormai consueto utilizzo di Facebook, il principale social network in Italia, ha integrato la sua presenza online con un profilo Twitter ed un profilo Flickr, oltre quello di YouTube.

Le altre novità potrete scoprirle visitando il sito al momento all’indirizzo www.anpigallarate.it/wordpress ed in seguito utilizzando il classico www.anpigallarate.it (dove attualmente trovate il vecchio sito).

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 16 Marzo 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.