Quattro stages “in rosa” per raccontare il volontariato delle donne

Il progetto “Parliamo di Volontarie – il contributo delle associazioni femminili della provincia di Varese alla promozione della parità di genere” è coordinato da Cesvov e laboratorio multimediale dell'Insubria

Il presidente del Cesvov Ermolli, la responsabile del laboratorio multimediale Marta ferrariE’ stato presentato non a caso a ridosso dell’8 di marzo il progetto dedicato alle donne e mirato alla promozione della Parità di genere promosso dal Cesvov (Centro di Servizi per il Volontariato della provincia di Varese) e realizzato in partnership con il Laboratorio Multimediale dell’Università degli studi dell’Insubria. 

Il progetto, che si chiama“Parliamo di Volontarie – il contributo delle associazioni femminili della provincia di Varese alla promozione della parità di genere” e permetterà di raccontare in forma "televisiva" le storie di sei associazioni femminili della provincia ha ottenuto anche un riconoscimento concreto dal dipartimento per le Pari Opportunità presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri: si è classificato al nono posto su 200 progetti presentati a livello nazionale, ottenendone il finanziamento.

Il che significa che il Cesvov con questo aiuto è in grado di mettere a disposizione i fondi per la realizzazione di quattro tirocini formativi con borsa presso il Laboratorio Multimediale di Ateneo, riservati ad altrettante studentesse dei corsi di laurea triennale e magistrale in Scienze della Comunicazione dell’Università degli Studi dell’Insubria, che si trasformeranno in video reporter imparando e migliorando le conoscenza sull’intera catena di produzione di un filmato, attraverso la realizzazione di un ciclo di trasmissioni televisive proprio sulla tematica del “volontariato in rosa”.  Un ciclo che permetterà di raccontare le associazioni femminili della provincia di Varese. In tutto, saranno 15 i servizi televisivi da mandare in onda all’interno della trasmissione “Obiettivo Volontariato”, curata dal Cesvov e in onda sull’emittente locale LA6 e diffusa in rete attraverso il canale YouTube.

Le associazioni femminili che hanno aderito al progetto sono 6 sulle 13 iscritte all’Albo Regionale della Lombardia delle associazioni, movimenti e organizzazioni delle donne fino al 2010: più precisamente Fidapa (Federazione italiana donne arti professioni affari) Varese; Banca del tempo di Gallarate; Eos (Centro di ascolto e accompagnamento contro la violenza); Andos Insubria (Associazione Nazionale Donne Operate ai Seno); L’Albero di Antonia; Filo Rosa Auser di Cardano al Campo. 

nel corso del racconto video saranno trattate anche le tematiche trasversali alla questione femminile: come la conciliazione dei tempi di lavoro, di cura e di volontariato e l’accesso ai ruoli di responsabilità delle organizzazioni di volontariato. Anche perchè a Varese  le donne rappresentano poco più della metà dei volontari attivi (su 10.666 volontari 5197 sono uomini e 5469 donne), ma nella maggior parte delle organizzazioni di volontariato il rappresentante legale è ancora di sesso maschile (66,2% dei presidenti sono uomini). 

«Questo progetto – ha commentato il presidente del Cesvov, Guido Ermolli – vuole essere un contributo realistico per la piena realizzazione dei diritti tra uomini e donne all’interno del mondo del volontariato, valorizzando il ruolo che le donne assumono all’interno dell’associazionismo e sul loro apporto in termini di volontariato». 

«Non è la prima volta che collaboriamo con il Cesvov, e siamo onorati che il Cesvov ci diaancora questa possibilità – ha infine sottolineato Marta Ferrari, responsabile del Gruppo di lavoro sul Laboratorio Multimediale di Ateneo – È infatti importante che l’Università dell’Insubria partecipi a progetti come questo, dove i nostri studenti potranno studiare e applicare tecniche e metodi di comunicazione multimediale in ambiti socialmente e culturalmente rilevanti per il territorio, come la rete delle associazioni e del volontariato per le pari opportunità». 

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 08 Marzo 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.