Comitato antimafia, il sindaco cerca i “saggi”

Aperta la raccolta dei curricula per far parte del comitato scientifico in ausilio al primo cittadino sui temi del contrasto dell'illegalità e delle infiltrazioni mafiose. Intanto la consulta deve ancora approdare in consiglio

Mentre la commissione sicurezza è al lavoro per portare a termine il nuovo regolamento allegato alla proposta di una consulta antimafia per Busto Arsizio, il sindaco Gigi Farioli prende tutti in contropiede (così come aveva fatto qualche settimana fa annunciandola) e presenta l’avviso pubblico di selezione per la nomina del "Comitato per la tutela della legalità e la lotta a tutte le mafie" (qui il bando di selezione). Il nuovo organismo sarà di supporto al sindaco e proporrà iniziative sia in ambito culturale che amministrativo: potrà occuparsi dell’organizzazione di incontri e seminari, aiutare a raccogliere le segnalazioni, mettere in atto politiche per riconoscere e prevenire fatti, situazioni, condotte e fenomeni corruttivi all’interno della pubblica amministrazione e nelle società partecipate. Il comitato avrà un massimo di 10 componenti che verranno scelti tra tutti quelli che perverranno agli uffici di Palazzo Gilardoni ma sarà il sindaco a scegliere coloro che ne faranno parte. L’atto sindacale che delinea i profili ricercati e le relative caratteristiche è pubblicato sia sul sito comunale che sull’albo pretorio. Il termine massimo per la presentazione dei curricula presso l’ufficio protocollo del settore linee strategiche (via posta, via mail o a mano) è il 30 novembre.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 13 Novembre 2012
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.