Il Varese incassa il doppio sorpasso dal Sassuolo

I biancorossi, avanti 2-1 a fine primo tempo, subiscono il ribaltone (2-3) nella ripresa e vengono scavalcati in classifica dagli emiliani. Bettinelli, deluso, guarda avanti: «Lunedì si riparte»

Il Varese Primavera si arrende al Sassuolo (2-3) e subisce il sorpasso in classifica da parte dei modenesi, ora avanti di due lunghezze (a quota 12). Una partita ricca di emozioni, con i biancorossi capaci di reagire all’iniziale 0-1 ribaltando il risultato, prima della fine del primo tempo, sul 2-1, grazie a un gol e un assist di Molino, all’esordio da titolare. Nella ripresa però gli ospiti neroverdi sono entrati con ferocia, dominando sul piano del gioco e riuscendo prima a pareggiare per un erroraccio tra Serrano e Parini, poi a vincere grazie a un rigore concesso per fallo di Dondoni. Un doppio ceffone che il Varese non è riuscito ad assorbire, rischiando ancora e costruendo una sola mischia nell’area ospite. Nel complesso un risultato che, ai modenesi, va addirittura stretto, considerando le innumerevoli parate decisive di Di Graci (nella foto di Fabrizio Riboni), unico a salvarsi tra i biancorossi insieme a Molino; pessima invece la prova di Kink, sostituito da Bettinelli dopo 10′ della ripresa.

Galleria fotografica

Primavera, Varese - Sassuolo 4 di 19

FISCHIO D’INIZIO – Nel 4-4-2 di Stefano Bettinelli ci sono due novità: la prima, annunciata, è l’impiego di Kink – in prestito dalla prima squadra – piazzato in ala sinistra; davanti, insieme a Forte,fa invece il suo esordio da titolare Molino. Tra i pali torna Di Graci, in difesa insieme a Serrano, Parini e Dondoni c’è Azzolin. Romano in ala destra e i centrali di centrocampo Truzzi e Bassi chiudono l’undici biancorosso.

PRIMO TEMPO –L’avvio di gara è piacevole, con le due squadre che si affrontano a viso aperto costruendo il gioco palla a terra. Il primo sussulto è biancorosso, con Bassi che scodella al centro, su punizione dal vertice destro dell’area, a favore di Molino: il numero 9 stacca e incorna ma la palla esce a lato del palo (14′). La risposta ospite è pericolosa (18′): Dondoni, di testa, tocca ma non riesce a respingere un lancio lungo; la palla si impenna e gli va alle spalle, dove sbuca Gliozzi il cui tiro al volo è ribattuto d’istinto da Di Graci. I neroverdi passano invece al 24′: angolo di Berselli per la testa di Caselli che, tutto solo, fa 0-1. Biancorossi ancora disattenti al 26′: Berselli sfonda in fascia destra e serve arretrato per Gliozzi che batte di prima, con Di Graci decisivo nel deviare a terra. La gran parata risveglia i biancorossi che reagiscono con forza, riuscendo addirittura a ribaltare il risultato. Il pari al 33′ è tanto bello quanto importante per ridare certezze al Varese: Molino, trovato di spalle a centro area, si libera sul destro e incrocia preciso nel palo lontano l’1-1 (nella foto di Fabrizio Riboni). Il gol carica i biancorossi che al 36′ piazzano il sorpasso: Forte, dal vertice destro dell’area, tocca verticale per Molino; il passaggio è leggermente lungo ma il numero 9 lotta con Cani e inscivolata riesce a mandare il pallone al centro, anticipando Perilli e servendo a Truzzi una palla solo da spingere in rete, 2-1. Il Sassuolo ci prova invece due volte dalla distanza (Lari al 34′,Arrascue al 40′) ma entrambe le conclusioni sono preda di Di Graci.

LA RIPRESA – Il Sassuolo rientra in campo caricato a mille, deciso ad agguantare il pari che arriva al quarto d’ora grazie a un “regalo” dei biancorossi: Serrano e Parini pasticciano scambiando in area, Arrascue intercetta e infila in diagonale Di Graci. Il 2-2 è da considerare meritato, viste le due chance costruite pochi minuti prima (sinistro di Berselli deviatoin volo da Di Graci, 12′; palo di Gliozzi, 14′). Il Varese contracca una sola volta, in azione di rimessa: Molino anticipa in sospetta gamba tesa Vacondio, vola a tu per tu con Perilli, lo dribbla ma si allarga troppo e spedisce col destro sull’esterno della rete (16′). I neroverdi non si spaventano e continuano a costruire palle gol: al 20′ ci vuole ancora un monumentale Di Graci per respingere il tentativo in uno contro uno di Berselli. Il portiere biancorosso deve invece capitolare per la terza volta al 24′: Gliozzi guadagna un calcio di rigore (fallo di Dondoni), Bambozzi dal dischetto è freddo e spiazza Di Graci per il 2-3. I due schiaffi fanno male al Varese, che fatica a rialzare la testa; i biancorossi si rivedono in proiezione offensiva solo al 36′: angolo di Bassi, sul secondo Azzolin rimette dentro, Bruzzone allunga di testa per Zamparo che si coordina in rovesciata ma spara sopra la traversa. Nel finale non succede più nulla ed è così il Sassuolo a festeggiare i tre punti.

IL DOPOPARTITA – Stefano Bettinelli è deluso: «Nel primo tempo abbiamo giocato la nostra partita, commettendo però un grave errore sulla palla inattiva da cui è nato lo 0-1; nel secondo tempo, con errori individuali difensivi… grotteschi, abbiamo riaperto la gara. Il risultato è giusto: bisogna accettare le sconfitte, oggi è anche più facile farlo perché il nostro secondo tempo è stato molto negativo. Quando perdi tutti i duelli individuali la squadra può fare poco. Archiviamo questa partita, lunedì si riparte». Oltre a un ottimo Di Graci, che ha salvato più volte la barca, c’è da commentare un esordio nel complesso positivo di Molino: «Ha disputato una buona gara – analizza Bettinelli –. A inizio partita l’ho richiamato perché non faceva abbastanza interdizione ma nel complesso sono contento per quello che ci ha messo. In generale dal punto di vista dell’impegno ho poco da dire ai miei ragazzi, purtroppo abbiamo commesso troppi errori».

Varese-Sassuolo 2-3 (2-1)

Marcatori: Caselli (S) al 24′ pt, Molino (V) al 33′ pt, Truzzi (V) al 36′ pt; Arrascue (S) al 15′ st, Bambozzi (S) al 24′ st su rigore.

Varese (4-4-2): Di Graci 7; Serrano 5, Parini 5 (Bruzzone dal 18′ st 6), Dondoni 5, Azzolin 5; Romano 6.5, Truzzi 5.5, Bassi Borzani 5, Kink 4 (Zamparo dal 13′ st 5.5); Forte 5, Molino 7 (Roncari al 22′ st 5.5). A disposizione: La Gorga, Acquaviva, Villa, Legnani, Lettieri, Lorenzi, Piccinotti, Turlan, El Wardi. All. Bettinelli.

Sassuolo (4-2-3-1): Perilli 6.5; Vacondio 6.5, Caselli 6, Cani 6, Zecchini 6; Sarina 6.5 (Minozzi dal 46′ st s.v.), Lari 6.5; Berselli 8, Bambozzi 6.5, Arrascue 7 (Gomez dal 28′ st s.v.); Gliozzi 7 (Lodesani dal 38′ st s.v.). A disposizione: Pagani, Valmori, Vignocchi, Marini, Gatti. All. Mandelli.

Arbitro: Gentile di Lodi (Ceravolo di Catanzaro e Guglielmi di Albano Laziale) 5.5.

Ammoniti: Zecchini.

Note: angoli: 4-5; fuorigioco: 4-3; tiri (in porta): 9 (3) – 19 (11); falli: 18-16; recupero: 0′ + 4′.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 03 Novembre 2012
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Primavera, Varese - Sassuolo 4 di 19

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.