Giornata della Memoria, un momento di riflessione con l’Anpi

La sezione fagnanese organizza una commemorazione davanti al monumento ai caduti di fronte al cimitero

Domenica 27 gennaio alle ore 11.00, l’Anpi di Fagnano Olona invita tutti i cittadini a partecipare ad un momento di riflessione e di commemorazione con la deposizione di una ciotola di fiori al monumento ai caduti di fronte al cimitero di Fagnano Olona. «In questo momento politico, che vede l’Italia impegnata a rinnovare il parlamento Italiano, chiediamo a tutte le forze Democratiche a ricordarsi e non abbandonare l’idea di una Italia che ha combattuto con tutte le sue forze per eliminare la dittatura fascista – scrive nella nota il presidente dell’Anpi fagnanese –  e far in modo che la Democrazia trionfi sempre a fronte di pericolosi atti che tendono a riportarci indietro.
Far in modo che la nostra Costituzione sia sempre rispettata e riportata a centro della vita politica contro ogni tentativo di scardinarla a fini personali e/o di parte. Con questo spirito avendo presente l’art. 3 rinnoviamo l’impegno a non dimenticare e a partecipare alla Giornata della Memoria.».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 23 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.