Il blog del sindaco diventa un sito. Arriva “i-Lorenzo”

Il primo cittadino trasferisce il proprio blog che aveva già migliaia di clic: “Il sito permetterà di avere più contenuti, voglio dialogare maggiormente coi cittadini”

Il sindaco che comunica col blog si trasferisce. Il primo cittadino di Uboldo, Lorenzo Guzzetti, fin dal suo insediamento ha instaurato un singolare canale di comunicazione coi cittadini, avviando un blog dal titolo “Uboldo che vorrei”, dove scrivere gli aggiornamenti delle novità dell’amministrazione, delle attività della città. Su questa piattaforma rispondeva personalmente anche alle accuse delle minoranze che comparivano sui giornali o che si presentavano in consiglio comunale. I risultati erano di migliaia di clic (pagine viste) ogni mese.

Il Guzzetti ha comunicato che il blog non verrà più aggiornato, a favore di un nuovo sito chiamato I-Lorenzo. «Volevo trovare un nuovo modo per dialogare con voi, uno spazio  dove mettere ancora più contenuti e allora, l’estate scorsa, ecco l’idea: "far crescere" il blog tramutandolo in un sito – spiega Guzzetti nell’editoriale di presentazione del sito -. I-Lorenzo nasce da questa ostinata idea di voler fare politica "a chilometro zero", offrendo uno spazio di confronto dove tutte le opinioni abbiano uguale rispetto e possano essere utili per una crescita».

 

«Qualcuno si starà chiedendo perchè I-Lorenzo invece di fare un sito contenitore senza metterci il nome – prosegue spiegando il perché del nome -. I-Lorenzo l’ho scelto un po’ perchè richiama un brand diventato sinonimo di tecnologia e duttilità: un po’ quello che vorrei fare io con questo sito. 

E poi perchè I-Lorenzo significa anche "Io, Lorenzo", che non vuole essere la rappresentazione di un individualismo esasperato ma, al contrario, racconta di una volontà di essere uomini fino in fondo. Io sono e resto orgogliosamente il "capitano" della squadra di Uboldo al Centro, ma Uboldo al Centro è un movimento di popolo, un movimento popolare, che non è mio ma è di tutta la comunità, è un patrimonio di chi vuole stare insieme per lavorare al bene comune. Perchè io la mia "fascia da capitano" dovrò passarla, ma la pianta sana e il progetto di Uboldo al Centro non devono e non possono essere legati a una persona».

 

Con il nuovo sito Guzzetti non vuole rinunciare al taglio personale e diretto che rendeva particolare il blog (come le ironiche e periodiche pagelle del Barone Rosso): «Qui avrò la libertà di raccontare la mia esperienza da sindaco, ma anche le altre tante esperienze che mi crescono come uomo e che condivido insieme a tanti amici nel volontariato sociale. Oltre al fatto che in questo spazio mi permetterò anche di offrire delle mie personalissime opinioni su vari e diversi temi. E questo lo posso fare solo mettendoci, come ho sempre fatto, la faccia e la firma. I-Lorenzo è quindi l’evoluzione naturale del blog, che necessitava di adeguarsi ai tempi, ai modi e all’evoluzione naturale dei mezzi di comunicazione. Qui troverete, pian piano che lo aggiornerò, le rubriche da voi preferite (Sarò Greve come Mourinho, il Barone Rosso, qualche articolo "storico" di Uboldochevorrei) poi, in seconda battuta, il blog verrà chiuso definitivamente. Continuare a dialogare con VOI. Questo mi interessa. Questo è il motivo di questo nuovo spazio».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 07 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.